Alcune monete hanno il potere di essere sempre e comunque capaci di suscitare vere e proprie emozioni nei collezionisti.

Monete lire
Adobe

Monete che hanno il potere di emozionare, perchè legate al passato più o meno recente di una persona, di un popolo. Monete che in qualche modo possono rappresentare gli ultimi decenni di quel determinato popolo, che possono raccontarne gli eventi, tracciarne in qualche modo gli scenari, volta per volta. Risalire cronologicamente a quella che è stata la storia di un particolare paese analizzando le rappresentazioni impresse sulle sue monete, cosa realisticamente possibile. Di conseguenza queste monete, con il passare degli anni arrivano ad acquisire un valore di certo non considerato, fuori insomma da ogni previsione.

Anno di conio, particolari tratti riportati sulle due facciate, eventuali errori. Una moneta può racchiudere in se, contenere una serie di elementi che il passare degli anni, dei decenni, può rendere assolutamente prestigiosi. Il passo successivo, ovviamente è l’aumento della valutazione della stessa monete. Il mercato dei collezionisti abbonda di esemplari in alcuni casi davvero unici. Ciò che rende magiche queste monete è anche la possibilità, per nulla improbabile di ritrovare qualche esemplare assai raro magari proprio in casa nostra. Un vecchio cassetto, un portamonete inutilizzato, chissà.

Monete, le più rare fanno la fortuna di chi le scopre: ecco le valutazioni più impensabili

Moneta Grace Kelly
Facebook

Gli esempi che potrebbero in qualche modo rendere chiara la precedente riflessione non sono di certo pochi. Una breve carrellata di esempi tra esemplari della vecchia lira e del nuova moneta continentale, l’euro, potrà rendere più chiara, con numeri e dati alla mano l’intera situazione. Chiaramente i collezionisti di ogni parte del mondo sono ben attenti a non lasciarsi sfuggire l’affare della vita, qualora questo dovesse palesemente concretizzarsi. Uno degli esemplari che di certo ha fatto sognare milioni di collezionisti è la vecchia 5 lire coniata nel 1955. Parliamo di una moneta assolutamente unica, coniata in quell’occasione in soli 400mila esemplari. Oggi in perfette condizioni di mantenimento questa moneta può valere ben 2000 euro.

Monete rare, quando il difetto paga: controlla se hai questo pezzo da 40 mila euro

Nel 1947, torniamo quindi indietro di qualche anno, siamo in pieno dopoguerra. Una serie di monete, coniate tutte in quell’anno rendono la cifra di quanto fosse chiaramente viva la voglia di riscatto, di ripresa e di ritorno alla normalità del paese dopo la tragedia della guerra e della dittatura. La prima della serie ha un taglio da 10 lire, è definita “Olivo” per l’immagine caratterizzata dalla particolare pianta e da un cavallo alto sull’altra facciata. Una moneta, in ottime condizioni di mantenimento valutata ben 4mila euro. Un prezzo davvero incredibile.

Altro taglio di quell’anno riguarda invece la moneta da 1 lira, con un ramo d’arancio ed una donna con capo ornato di spighe. Valore di mercato in perfette condizioni, 1500 euro. Altro pezzo pregiato è rappresentato poi dal taglio da 2 lire di quell’anno. Si celebrano i trattati di pace con i paesi vincitori della guerra. 1800 euro il suo valore attuale, in ottime condizioni di mantenimento. Passando all’euro, la prima moneta ad essere esaminata è quella coniata in Vaticano nel 2005 in occasione della Giornata mondiale della gioventù di Colonia. Prezzo stimato, ad oggi, circa 300 euro.

Di tutt’altro prestigio, invece, la moneta coniata nel Principato di Monaco nel 2007 in occasione del 25esimo anniversario della scomparsa della principessa Grace Kelly in un tragico incidente nel 1982. 2000 esemplari coniati, per una moneta che ad oggi può valere tranquillamente, in condizioni impeccabili, tra i 2000 ed i 2500 euro. Monete che hanno fatto la storia insomma, ma non solo. Monete al centro del mercato dei collezionisti, sempre pronti a sferrare il colpo decisivo. Esemplari che suscitano emozione a guadarle, a sfiorarle, ad immaginarle chissà dove. L’appassionato, il collezionista vero è anche e soprattutto questo.