Monete che con il nuovo corso mettono in campo tutto il proprio lustro ed il proprio valore potenzialmente molto alto.

Monete euro
Adobe

Monete del nuovo conio che in qualche modo entrano già prepotentemente nella schiera degli esemplari presi maggiormente in considerazione dai collezionisti. Cosa succede ad una moneta, seppur di recente fattura, quando una serie di accorgimenti, di fattori insomma fanno si che questa prevalga per lustro e valore su tutte le altre? Bisogna correre ai ripari, nel gergo dei collezionisti insomma fare in modo di trovarne qualche esemplare in giro. Spesso le esigue tirature non consentono grossi raggi di manovra, ma il tentativo, se si vuole realmente possedere quella particolare moneta va sempre fatto, in ogni caso.

In questo caso specifico andremo ad illustrare una le specificità di una moneta molto recente, emessa soltanto nel 2020, parliamo quindi di meno di due anni fa. Il suo valore nominale è di 2 euro ed il suo conio è arrivato in occasione del 150esimo anniversario della nascita di Maria Montessori. Scienziata, educatrice, uno dei personaggi più rappresentativi e citati della recente storia italiana. I suoi metodi educativi, oggi, risultano essere tra i più adottati in ogni parte del mondo. Data di emissione di questa particolare moneta, 9 giugno 2020.

Monete, i collezionisti non hanno dubbi: quanto vale oggi questo prezioso esemplare?

2 euro Montessori
Adobe

La moneta in questione, con il volto di Maria Montessori, che tutti riguarderanno per l’ultima versione della vecchia 1000 lire, con raffigurato i suoi tratti, può essere acquistata direttamente attraverso il portale dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano in versione Fondo Specchio. Le caratteristiche di questo particolare esemplare sono da definirsi assolutamente uniche secondo certi aspetti. In versione bimetallica cosi come gli altri esemplari da 2 euro, la moneta ha un diametro di 25,75 mm, uno spessore di 2,20 mm e un peso di 8,5 g. Su una delle due facciate, il valore nominale da 2 euro e la rappresentazione dell’Europa attraversato a 6 linee che uniscono le 12 stelle rappresentanti i paesi.

Monete, il taglio della vecchia lira che fa impazzire i collezionisti: un tesoro!

Sull’altra facciata, poi, il ritratto di Maria Montessori riportato attraverso una composizione geometrica di elementi didattici riferiti al suo sistema educativo. Il marchio della Zecca di Roma e la data di nascita, 1870. Inoltre, a destra del ritratto troviamo “LDS” sigla dell’autore Luciana De Simoni. Attraverso il sito web dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano il prezzo dell’astuccio in questione era di 20 euro più eventuali spese di spedizione, ma ad oggi tutti e 5mila esemplari coniati sono stati di fatto venduti.

Molti però, hanno rimesso la moneta sul mercato per tutti i collezionisti. Prezzo di vendita circa 70 euro. Attenzione però a non confondere la versione speciale di questa moneta da 2 euro con quella anch’essa in circolazione sempre raffigurante la Montessori. In quel caso, il valore della moneta si attesa invece intorno ai 2,50 euro in eccezionali condizioni di conservazione. L’inganno è dunque dietro l’angolo per una moneta che sin da subito ha richiamato le attenzioni di migliaia di appassionati e collezionisti del genere. La moneta da 2 euro con Maria Montessori in versione assolutamente speciale è un pezzo assolutamente unico, venduto con tanto di astuccio. Confondere le due monete potrebbe insomma capitare, l’importante è rendersene conto quanto prima.

ì