Alcune monete, oggi, potrebbero valere una vera e propria fortuna. A dirlo, sono gli esperti del settore.

adobe

Alcune banconote resteranno per sempre legati al ricordo dei cittadini, all’esperienza di questi nei vari ambiti della loro stessa vita. Il lavoro, i primi risparmi, le esperienze adolescenziali. E’ chiaro che non sempre le banconote, tutte le banconote riescono a raggiungere vette tali, in qualche senso di complicità con i cittadini. Ci sono alcuni tagli, alcuni esemplari entrati di diritto nella storia italiana, ad esempio. Si pensi alla vecchia mille lire ed al suo ruolo nella cultura e nella tradizione del nostro stesso paese.

Con il passaggio all’euro, datato 2002, nei cittadini italiani, cosi come in quelli degli altri paesi coinvolti nell’operazione senza precedenti si è senza dubbio innescato un processo molto particolare. Si è corsi, senza alcun dubbio ne perplessità a conservare almeno un esemplare per ogni taglio tra quelli al momento in circolazione. Siamo ad inizio 2000, praticamente venti anni fa. Cosa è successo questa banconote in questo particolare arco di tempo? Quale valore, le banconote in questione hanno potuto acquisire dopo tutti questi anni, in ogni caso parliamo di un arco temporale molto ristretto.

Banconote rare, la vecchia lira potrebbe essere ancora in casa nostra: alcuni esempi molto interessanti

1000 lire Montessori
Adobe

Tra le banconote più note in assoluto un posto di riguardo merita sicuramente la vecchia mille lire. Una moneta popolare e per questo legata sempre ad eventi e situazioni che hanno riguardato la gente comune. Parliamo poi di una moneta presente in canzoni, film, schegge d’arte di qua e di la insomma. Una moneta entrata pienamente di diritto nell’immaginario collettivo italiano. La 1000 lire fu stampata per la prima volta nel 1872 dalla Banca Nazionale del Regno d’Italia. Su una delle sue due facciate, all’epoca, era presente un busto di Cristoforo Colombo, oltre che immagini delle città di Torino e Genova, in quegli anni molto importanti.

Banconote rare, il sogno italiano ora vale una fortuna: controllate il numero di serie

Tra le più preziose e ricordate però possiamo trovare l’ultimo esemplare di 1000 lire, quello stampato dal 1990 fino al 1998 e rimasto in circolazione fino all’arrivo dell’euro nel 2022. Parliamo della 1000 lire definita Montessori. Una delle figure più importanti della storia italiana, educatrice, scienziata, un esempio sono le sue pratiche educative in ogni angolo del mondo al giorno d’oggi. In questo caso specifico parliamo di una moneta che in base a particolare fattori può valere di certo cifre molto interessanti.

Occhio al numero di serie in questo caso. Quelle che ad esempio iniziano con la lettera “X” possono valere tranquillamente fino a 100 euro al pezzo e considerato il valore nominale e la giovane età della banconota in questione non si tratta certo di una cifra irrisoria. Le banconote che invece iniziano con le lettere “XC A” possono valere una cifra ancora più alta rispetto alle precedenti, circa 200 euro per ogni pezzo. Altro esemplare senza dubbio molto importante è certamente la banconota da 10mila lire del 1986. Anche in questo caso occhio alla serie, perchè è li che si nasconde l’autentico valore della banconota.

Le banconote di quell’annata con serie tra XA-000.001 e XA-600.000 furono stampate in soli 600mila pezzi. Il loro valore, in base ad una serie di considerazioni, tra queste anche quelle riguardanti lo stato di mantenimento della stessa banconota, può arrivare ad un massimo di 1100 euro. In condizioni assolutamente normali la banconota può arrivare a valere circa 70 euro. Lo stesso taglio di banconota, poi, stampata nel 1988 in circa 800mila pezzi con numero di serie compreso tra XB-000.001 e XB-800.000 può arrivare ad un valore massimo di 700 euro.

Infine, da ricordare la serie con inizio in “XD” stampate in circa 500mila esemplari nel 1993. Nel caso di quella banconota da 10mila lire, però, non possiamo parlare di un vero e proprio tesoro, il suo valore infatti si attesta comunemente sulle poche decine di lire. Banconote che hanno di certo fatto la storia dell’Italia, certo, ma anche la fortuna dei loro attuali o passati possessori.

ì