visa e criptovalute (web source)
visa e criptovalute (web source)

Un mercato in continua evoluzione quello delle criptovalute che ora vedono l’ingresso di una componente particolare: la Visa. 

criptovalute (web source)
criptovalute (web source)

Il mercato delle criptovalute si sta sempre più imponendo nel mercato come una nuova realtà ben definita. Pertanto sono sempre di più le realtà che si stanno avvicinando man mano al mondo delle criptomonete.

Infatti, dopo l’interessamento di due colossi quali la piattaforma di streaming Netflix e, soprattutto, della casa automobilistica Tesla, anche il mercato dei servizi finanziari è sempre più coinvolto. Inizialmente, l’American Express si è avvicinata al suddetto mondo, ma ora anche la joint venture Visa sta pensando di aderire.

Criptovalute e Visa

La casa di produzione di carte di credito aveva già tentato di approcciarsi timidamente alle cripstovalute qualche tempo fa, ma senza avere successo. Ora però ha scelto di riprovarci, ma adottando un modus operandi totalmente differente. Ma andiamo a vedere nel dettaglio quali sono i progetti e perché. Infatti, in un primo momento, ben due anni fa, l’azienda si era interessata a Libra, un progetto tenuto insieme a Facebook. Ma ora ha deciso di cambiare strada.

In particolare, Visa ha annunciato l’utilizzo della valuta digitale USDC. Nello specifico, si tratta stablecoin legata al prezzo del dollaro statunitense. Le transazioni verranno regolate dalla piattaforma di blockchain Ethereum. L’obiettivo principale che l’azienda si è posta è quello di permettere durante tutto l’anno di regolare le transazioni insieme ad altri partner. Per quanto riguarda questo progetto Visa ha scelto come nuovo partner Crypto.com.

Leggi anche —> Soros punta sulle criptovalute: ecco cosa sta accadendo

Approfondisci anche —> Criptovalute: il debutto con 69,3 milioni per Christie’s

Leggi qui —> Bitcoin batte ogni record: superata la quota di valutazione

La svolta quotidiana

visa (web source)
visa (web source)

Inoltre, ora ha lanciato un programma che permette a Crypto.com di inviare la valuta USDC per regolare parte della liquidazione in maniera giornaliera. La suddetta operazione è resa possibile proprio grazie alla sinergia tra Visa e Anchorage, la prima banca di asset digitali. Fino a questo momento Visa ha sempre chiesto di regolamentare i pagamenti, mediante un bonifico bancario, attraverso la valuta tradizionale.

Ovvero, la moneta fiat. Ma, grazie all’introduzione degli USDC non c’è bisogno di ricorrere alle monete fiat sia nei flussi di tesoreria, sia in quelli di liquidazione dei pagamenti. Pertanto, mediante l’utilizzo della valuta digitale, Crypto.com potrà creare nuovi forme di business. Infatti, si tratta di una vera e propria novità nel campo dei pagamenti stablecoin. In questo modo, la gestione delle carte di credito diventa più veloce e immediata, senza dimenticare la sicurezza delle transazioni.