tim (web source)
tim (web source)

In Italia, e non solo, la Tim corre veloce e sembra avere in mente già il prossimo passo per l’innovazione: scopriamo insieme di cosa si tratta.

tim (web source)
tim (web source)

Tim sembra non aver mai visto una vera decrescita dal punto di vista economico e finanziario. Sono infatti in grande crescita gli utenti con la possibilità di andare a coprire una vasta gamma di Comuni, nello specifico se ne contano 3.250. Mentre sono 5 milioni di famiglie che usufruiscono della rinomata rete telefonica e si punta a fare ancora meglio nel prossimo futuro.

A renderlo noto ci pensa il ceo Gubitosi:Tim intende essere la locomotiva dell’innovazione digitale del paese. Dal gestire la prima rete del paese derivano economie di scala e questo è un aspetto molto importante”. Parole quindi forti che fanno presagire la possibilità di nuovi investimenti, i quali guardano nettamente al futuro.

Il progetto nello specifico

La pandemia da Covid-19 impone un ripensamento del modello complessivo. La contrazione del prodotto interno lordo e disoccupazione che questa crisi sta portando hanno afflitto la nostra economia e hanno impedito di registrare una crescita duratura e sostenibile”: afferma il top manager. Infatti, la pandemia è stato l’unico evento capace di dar ‘problemi‘ alla Tim anche se unicamente parzialmente.

Infatti ora si punta sulle infrastrutture e le reti di comunicazione, pronte a far registrare un accelerazione con il circolo virtuoso tra domanda e offerta per lo sviluppo del comparto digitale.

Fondamentale sarà, così come per l’intero economico italiano, il Next Generation Fund, in relazione ai quali il gruppo si concentrerà nell’ottimizzazione di tempi e denaro, al fine di unire gli sforzi dei privati con gli input che arriveranno grazie all’impiego delle risorse pubbliche.

Leggi qui —> Aiuti per le imprese: ecco cosa previsto dal Dl sostegni

Approfondisci qui —> Alitalia, arriva la risposta definitiva: “Deve sostenersi da sola”

Approfondisci anche —> Bitcoin sempre più in alto: arriva l’apertura della banca statunitense

Ecco cosa ha previsto la Tim

6g (web source)
6g (web source)

“Il digitale rappresenta il cuore della strategia per la ripartenza sia in Italia sia in Europa e l’opportunità che si presenta all’Italia”: così Gubitosi mentre Tim avanza in Borsa e ci si propone un progetto che punta al 6G. Il precedente Governo Conte spingeva affinché la rete si unisse agli asset di Open Fiber, controllata da Enel e Cassa depositi e prestiti.

Da comprendere se Draghi sia a favore o meno dello stesso progetto, con un futuro quindi tutto da scrivere. L’evoluzione digitale infatti sembra non potersi permettere un arresto, neanche di fronte alla pandemia, e questo sembra poter essere l’occasione per ripartire al meglio.