sentbe

La rete Ripple è in continua espansione. A metà giugno è stata annunciata una volta per tutte la tanto chiacchierata partnership con MoneyGram, che fino a prova contraria è una delle società di trasferimento di denaro più importanti al mondo. Ripple, da un mesetto a questa parte, è quindi divenuto partner strategico di MoneyGram per quel che riguarda i trasferimenti di valuta transfrontalieri.

Proprio alla luce di questa collaborazione, Ripple, tra le altre cose, ha dato il via libera affinché MoneyGram possa cominciare a beneficiare di un capitale di 50 milioni di qui a due anni, e stando ai primi dati emersi, sembra proprio che questo rapporto stia premiando tutte e due le aziende!

In questi ultimi giorni, infatti, MoneyGram ha annunciato una partnership con Sentbe, e a beneficiarne, oltre chiaramente a MoneyGram, è stato anche il network Ripple (nonché l’uso di xRapid nel mercato sudcoreano). Sentbe, infatti, è uno dei più autorevoli servizi di rimesse internazionali della Corea del Sud ed opera assolutamente alla luce del sole, con tanto di certificazione governativa. Parliamo di una startup che mira a far sì che il trasferimento di denaro transfrontaliero diventi quanto più veloce, pratico ed economico.

A inizio 2019, Samsung ha avviato un progetto pilota con l’obiettivo di integrare nel suo Samsung Pay uno strumento volto a consentire il trasferimento di denaro transfrontaliero. E il “caso” vuole che tra i servizi che collaborano con Samsung ci sia anche Sentbe! Il servizio, per ora in fase beta, sarà disponibile in 17 paesi, tra cui Cina, Giappone e Stati Uniti, anche se la società ha già rassicurato di essere al lavoro per estendere gradualmente il servizio ad altri paesi e per aggiungere ulteriori partner.

Insomma, la partnership tra Sentbe e MoneyGram giunge proprio per permettere a MoneyGram di offrire ai suoi utenti molteplici vie per il trasferimento di valuta digitale.