dl sostegni (web source)
dl sostegni (web source)

L’Italia si muove per il Decreto Legge Sostegni che andrà a virare anche a favore dei vaccini: scopriamo insieme cosa è previsto.

draghi (web source)
draghi (web source)

Il decreto sostegni sembra essere ormai ad un passo dal proprio compimento. Si tratta di un’azione importante a favore della popolazione che spera che con questa manovra si possa garantire una parziale uscita dalla crisi economica. Infatti sono 12 mesi che i commercianti soffrono e non riescono praticamente ad ‘aprir bottega’ senza restrizioni.

Ecco quindi che il premier Draghi ha il fondamentale compito di mettere in atto azioni concrete affinché si possa tornare a vivere pian piano, in attesa che ci sia la tanto attesa e agognata vaccinazione di massa. Scopriamo quindi cosa è riportato all’interno del Decreto Legge Sostegni proprio in merito alla questione relativa alle vaccinazioni.

Il decreto Sostegni punta sui vaccini

vaccini (web source)
vaccini (web source)

Ci saranno stanziamenti a favore del vaccino, per l’acquisto, distribuzione e produzione. Si tratta di una vera e propria rivoluzione per l’Italia che punta quindi ad aumentare l’approvvigionamento già a partire dalle prossime settimane. Aumentato infatti lo stanziamento, che prima si fermava e attestava sui 2 miliardi di euro.

Ora a causa della mancanza di certezze e soprattutto di tanti dubbi in merito all’efficacia di diversi vaccini in commercio, AstraZeneca su tutti, ecco che c’è bisogno di metter da parte una cifra maggiore. Ad annunciarlo è stato il sottosegretario al Mef, Claudio Durigon, confermando quindi che lo stanziamento sarà maggiore rispetto a quanto prospettato alcune settimane fa.

Leggi qui —> L’anno delle farmacie: ecco quanto si è speso per le mascherine

Approfondisci anche —> Imprenditoria femminile: i dati del 2020 sono drammatici

Leggi anche —-> Città d’arte: tanta sofferenza nel comparto delle locazioni

Ecco quanto verrà stanziato per loro

decreto sostegni (web source)
decreto sostegni (web source)

Se nella prima bozza erano stati destinati 2 miliardi di euro per il vaccino, ora si supera addirittura un ipotetico raddoppio arrivando a 5 miliardi. Si tratta di cifre importanti per un acquisto sicuramente non da poco e che servirà a immunizzare l’Italia e metterla al sicuro dall’espandersi del contagio da Coronavirus.

Lo stesso Durigon, parlando in merito al Decreto, afferma: “L’intento del governo – ha spiegato – è quello di stralciare le cartelle del cosiddetto “magazzino” fino al 2015 con soglia fino a 5.000 euro. Lo stralcio riguarderà tutti, non solo chi ha avuto difficoltà, con possibilità di modifica che si valuteranno nel corso dell’iter parlamentare”. Insomma, si lavora a vele sempre più spiegate nella speranza di poter portare a termine un buon approvvigionamento del vaccino.