Mining di criptovalute

Minare criptovalute

Il mining è il processo di registrazione delle transazioni con criptovaluta in una determinata blockchain , il database pubblico di tutte le operazioni di una particolare criptovaluta, che è responsabile della conferma della transazione . I nodi della rete utilizzano la blockchain per differenziare le transazioni reali dai tentativi di utilizzare la stessa infrastruttura due volte. L’obiettivo principale del mining è raggiungere un consenso tra i nodi della rete in cui le transazioni considerano legittime.

Introduzione

Minare è il processo di aggiunta di record di transazione al registro bitcoin sulle transazioni passate. Questo libro contabile delle transazioni passate è chiamato blockchain poiché è una catena di blocchi. La blockchain serve a confermare le transazioni per il resto della rete che ha avuto luogo. I nodi utilizzano la blockchain per distinguere le transazioni legittime dai tentativi di ri-spendere monete che erano già state utilizzate altrove.

Il mining è progettato intenzionalmente per essere di molte risorse e difficile in modo che la quantità di blocchi trovati ogni giorno dai minatori sia stabile. I singoli blocchi devono contenere una prova di lavoro da considerare valida. Altri nodi Bitcoin lo verificano ogni volta che ricevono un blocco . Bitcoin utilizza la funzione di test del lavoro hashcash.

Il mining di Bitcoin è così chiamato perché assomiglia all’estrazione di altre materie prime: richiede uno sforzo e crea lentamente una nuova valuta disponibile, quasi allo stesso ritmo con cui le materie prime, come l’oro, vengono estratte dal terreno.

Processo di registrazione delle transazioni

Oltre a questo, il mining è l’unico modo per emettere bitcoin che dà una ricompensa a un minatore per la soluzione del lavoro matematico con l’aiuto delle sue apparecchiature informatiche. Il processo è intenzionalmente reso difficile e di molte risorse per lasciare una quantità permanente di blocchi che i minatori hanno trovato. Ogni blocco dovrebbe contenere la conferma che ha risolto il compito matematico e che ogni nodo della rete può facilmente risolvere se il blocco è stato veramente chiuso dalle regole. L’emissione è decentralizzata come ricompensa per il settore minerario, il che significa che è l’assenza di controllo su un’uscita attraverso un singolo centro. Durante questo processo, i minatori confermano la conformità delle transazioni nella rete. Al fine di proteggere la rete da costi aggiuntivi, è possibile eseguire il mining all’interno di capacità strettamente definite. I bitcoin che vengono rilasciati con l’aiuto del mining sono il modo migliore per mantenere l’anonimato della transazione durante il lavoro con criptovalute. Tuttavia, può essere utilizzato solo dopo aver ottenuto 100 conferme dalla rete.

Processo di estrazione

Tutti i trasferimenti nel sistema Bitcoin sono pubblici. La performance dei minatori è quella di scegliere l’ hash corretto, che sarà conveniente per tutte le transazioni nella rete e fornirà l’accesso alla chiave privata . Esistono milioni di combinazioni possibili ed è per questo che il processo richiede in genere tempo e richiede un team potente.

L’hash sconosciuto è l’importo che comprende l’hash del blocco precedente, qualsiasi numero e una revisione del valore della somma della transazione, che viene eseguita in 12 minuti. Le condizioni di sistema possono soddisfare solo un importo, che non è permanente e cambia dopo la chiusura di ciascun blocco.

Non appena viene definito l’hash corretto, il blocco della transazione viene chiuso e il minatore ottiene la ricompensa di 12,5 bitcoin. Questo processo può essere paragonato alla lotteria, dal momento che molti partecipanti stanno cercando contemporaneamente l’hash. Il sistema funziona secondo rigide regole e secondo loro la modifica di un blocco chiuso è praticamente impossibile.

Difficoltà

L’estrazione di un blocco è difficile poiché l’hash SHA-256 di un’intestazione di blocco deve essere inferiore o uguale alla destinazione per la rete che accetta il blocco. A scopo esplicativo, questo problema può essere semplificato: l’hash di un blocco deve iniziare con un certo numero di zeri. La probabilità che quando si calcola un hash che inizia con molti zeri sia molto bassa, quindi, molti tentativi devono essere fatti. Per generare un nuovo hash per ogni round, un Nonce deve essere aumentato .

La difficoltà metrica

La difficoltà è misurare quanto sia difficile trovare un nuovo blocco rispetto a quello che può essere il più facile. Il tasso viene calcolato ogni 2,016 blocchi ad un valore che i blocchi precedenti del 2016 sarebbero stati generati in esattamente una quindicina di giorni (due settimane) in cui tutti si stavano estrapolando in questa difficoltà. Ci si aspetta che questo produca, in media, un blocco ogni dieci minuti. Man mano che altri minatori si uniscono, il tasso di creazione del blocco aumenta. Con la crescita della generazione di blocchi, la difficoltà aumenta per compensare, il che ha un effetto di equilibrio riducendo il tasso di creazione di blocchi. Qualsiasi blocco lanciato da minatori dannosi che non soddisfano l’obiettivo di difficoltà richiesto, sarà semplicemente respinto dagli altri partecipanti alla rete.

Ricompensa

Quando viene scoperto un blocco, gli scopritori possono ricompensare con una certa quantità di bitcoin, che è concordata da tutti nella rete. Attualmente, questo premio è di 12,5 bitcoin: questo valore lo avrà ogni 210.000 blocchi.

Inoltre, il minatore è ricompensato per le tasse pagate tramite le transazioni inviate dagli utenti. La commissione è un incentivo per i minatori a includere la transazione nei loro blocchi. In futuro, la quantità di nuovi bitcoin che è possibile creare in ogni blocco diminuisce. Le percentuali costituiranno una percentuale molto più alta del reddito minerario.

Raggruppamento

L’estrazione di bitcoin è un processo molto difficile ed è necessario disporre di capacità essenziali per il suo processo. È diventato praticamente impossibile da estrarre da solo. A causa del costante aumento delle difficoltà di estrazione e dello sviluppo del mercato delle criptovalute. Pertanto, è apparso il concetto di “mining di gruppo”, che significa l’unione delle capacità computazionali di molti partecipanti in un gruppo per la nuova generazione di blocchi. Il gruppo ottiene e distribuisce il premio per blocco chiuso.

Mining Pools

Per quanto riguarda lo sviluppo di criptodivisa, di per sé, diventa sempre più difficile per minare nuove monete utilizzando l’algoritmo di gruppo (per il suo acronimo in inglese: “PoW”), le piscine che uniscono la capacità di calcolo dei suoi partecipanti cominciò a comparire per calcolare gli algoritmi crittografici di gruppo. Ogni partecipante al pool riceve una ricompensa in base alla sua partecipazione al lavoro in generale.

Attrezzatura per estrarre

Per molto tempo, l’estrazione è stata disponibile per gli utenti di computer domestici. Ma nel 2013, la competizione tra i minatori per trovare l’hash corretto è aumentata. Pertanto, l’estrazione personale ha perso la sua economia giustificabile. Durante il processo di sviluppo e modernizzazione, sono stati utilizzati i seguenti tipi di apparecchiature informatiche:

  • CPU Mining: è una delle versioni più vecchie che funziona con l’aiuto del processore del computer. Questa opzione può essere trovata nell’applicazione Bitcoin principale, ma ora non è disponibile a causa dell’efficacia molto bassa. Questo tipo di estrazione dipende solo dalla capacità del processore del personal computer del proprietario. Nel caso delle comuni valute crittografiche e in particolare dei bitcoin, questo metodo riduce le possibilità di creare un nuovo blocco nella catena a zero.
  • Estrazione GPU: si basa sull’utilizzo della scheda video. Questo tipo di data mining ha cambiato i processori. Il suo segno distintivo è l’aumento delle prestazioni del sistema. Un metodo di estrazione più avanzato consiste nell’utilizzare schede video in grado di eseguire operazioni complesse. L’efficacia di questo mining utilizzando le schede video è superiore a quella utilizzata dal processore (CPU Power). Sono le schede video che sono la base per le fattorie minerarie fatte in casa. La scheda video NVIDIA GeForce GTX 1070 è diventata il modello più popolare per l’estrazione insieme alla NVIDIA GeForce GTX 1080 Ti che è la più produttiva (e la più costosa).
  • Estrazione di FPGA: si tratta di un mining di GPU per il miglioramento delle varianti, che differisce per il basso consumo energetico.
  • Estrazione di ASIC: è fatto con un team appositamente progettato per lavorare con la criptovaluta. La sua efficacia supera di gran lunga gli attributi della scheda grafica convenzionale, quindi, ha inaugurato una nuova era nello sviluppo di bitcoin. Lo sviluppo del mining e della criptovaluta ha logicamente portato all’emergere di apparecchiature progettate specificamente per questi scopi. I circuiti integrati specifici per le applicazioni (“ASIC”) di solito costano migliaia di dollari e consumano molta energia al massimo delle prestazioni. Sono utilizzati come parte di un team per grandi aziende minerarie. HashCoins, Avalon, BitFury e Bitmain Tech sono i principali produttori di ASIC.

Fattorie minerarie

Le miniere sono un centro di informazioni, tecnicamente attrezzato per estrarre bitcoin o altre criptovalute.

Sorsero come risultato della costante complicazione del processo minerario, che richiedeva più risorse tecniche, energetiche e finanziarie.

Le miniere consentono la massimizzazione della produttività dei computer e, di conseguenza, il tasso di hash. La produttività delle maggiori compagnie minerarie può essere di decine di PH / s (1015 hash / secondo).

Dal punto di vista fisico, le miniere sono stanze con un numero elevato di computer e server che si basano sull’attività di mining.

Ci sono anche miniere agricole a casa, si differenziano dai computer tradizionali per essere armati e appositamente progettati per il mining. Le fattorie a casa per il Mining può essere redditizia, ma gli utenti spesso affrontare il problema del consumo di energia eccessivo e surriscaldamento del computer a casa, il che rende questo tipo di estrazione non redditizia.

Una delle risorse principali in cui un minatore deve investire è l’elettricità. È anche un fattore di rischio, dal momento che la miniera richiede una fonte di energia 24/7. Allo stesso modo, un numero elevato di processori richiede un adeguato sistema di raffreddamento e ventilazione.

Estrazione nel cloud

L’ estratto nella nube è un processo di ottenimento bitcoin con l’uso di un centro di elaborazione dati. Ciò consente agli utenti di estrarre bitcoin o qualsiasi altra criptovaluta senza controllare direttamente l’apparecchiatura. Più di ogni altra cosa, gli utenti provenienti da paesi con prezzo di fornitura di energia elettrica costosa, che non permette loro di costruire una torre per minare, sono quelle utilizzate dai servizi di data mining in the cloud. Un’altra alternativa è un servizio privato virtuale, in cui un utente installa il software maramar. Infine, gli utenti possono prendere le potenze computazionali attraverso l’uso dei risultati del loro lavoro senza contattare i server fisici o virtuali.

Web Mining

Il data mining web o “miniere nascoste” è un metodo alternativo di minare criptodivisas attraverso gli utenti browser web siti web. Infatti, i proprietari di risorse Internet possono convertire la capacità dei computer dei visitatori in criptovaluta. Questo tipo di mining viene eseguito con programmi speciali per questo e quindi possono funzionare quando il motore di ricerca dell’utente è attivo o viene eseguito come sfondo. Tecnicamente, questo programma può attivare questo programma sul computer con una riga di codice JavaScript scritta sul sito o anche incorporata nell’estensione del motore di ricerca. Esistono anche virus che fanno funzionare le funzionalità del computer per il mining criptovaluta.

Redditività minerari

La redditività mineraria è il livello di remunerazione che un utente della rete blockchain riceve per il mining (fornendo le sue capacità tecniche per verificare le transazioni e risolvere i compiti della rete che determinano un blocco di nuove informazioni in questo). La redditività dipende da due fattori correlati. La prima è la complessità del processo, questo dipende dalla ricompensa (più difficile è il processo, minore è il numero di compiti che possono essere eseguiti per unità di risorse tecniche e, quindi, minore sarà la ricompensa che riceverete ). Il secondo fattore è il costo del bitcoin (o altra criptovaluta). Cioè, qualunque sia la tua ricompensa in termini di valuta fiduciaria.

Il rendimento medio annuo delle miniere varia dal 120% al 200% l’anno, e per alcuni prodotti durante il periodo di “boom minerario” dalla fine del 2016, ha mostrato anche avere i migliori risultati. Tuttavia, questo indicatore non tiene conto di ulteriori investimenti: reddito da ufficio, amministrazione mineraria e costi energetici. Adeguata per questi fattori nel 2016, la redditività dell’attività mineraria è stata pari a circa il 10-50% all’anno.

L’ecosistema minerari

Hardware

Nel tempo, gli utenti hanno diversi tipi di hardware per estrarre i blocchi. Le statistiche e le specifiche hardware sono dettagliate sul sito di confronto dell’hardware di data mining .

CPU di data minin

Le prime versioni dell’applicazione Bitcoin consentivano agli utenti di utilizzare le proprie CPU per estrarle. L’arrivo di GPU mineraria fatto la CPU Minado sconsigliabile dal punto di vista finanziario, poiché la rete hashrate cresciuto a tal punto che la quantità di bitcoin prodotti dalla minore CPU erá che il costo dell’energia per far funzionare la CPU. Pertanto questa alternativa è stata rimossa dal nucleo dell’interfaccia Bitcoin dell’utente.

GPU di estrazion

La GPU minata (Graphic Processing Unit, per il suo acronimo in inglese) è molto più veloce e più efficiente della CPU estratta.

FPGA per data minin

L’FPGA estratto è un modo molto efficiente e veloce per estrarlo, può essere paragonato alla GPU minata e supera la CPU estratta. Tipicamente, gli FPGA consumano una quantità molto piccola di energia con classificazioni hash relativamente alte, rendendole più efficienti e vitali rispetto alla GPU ridotta.

ASIC di data minin

Un circuito specifico per applicazioni integrate (“ASIC”) è un microchip progettato e realizzato per un unico scopo. ASIC progettati per minare Bitcoin è stata lanciata nel 2013. Per la quantità di energia che consumano, sono considerevolmente più veloce di tutte le tecnologie precedenti e ha già fatto la GPU mineraria non è finanziariamente consigliabile in alcuni paesi e configurazioni.

Storia

Il libro di contabilità pubblica bitcoin (la blockchain) è iniziato il 3 gennaio 2009 alle 18:15 UTC presumibilmente da Satoshi Nakamoto . Il primo blocco noto come blocco di genesi. La prima transazione registrata nel primo blocco è stata una singola transazione che ha pagato una ricompensa di 50 nuovi bitcoin al suo creatore. Attualmente il premio per ogni blocco è 12,5 BTC .