Corea del Nord
Corea del Nord

Mentre la Corea del Nord si prepara per la conferenza sulla criptovaluta, le Nazioni Unite avvertono che la partecipazione a essa costituirebbe una violazione delle sanzioni.

Come alcuni ricorderanno Virgil Griffith, ricercatore della Fondazione Ethereum, fu accusato di voler violare l’International Economic Economic Power Act. Nell’aprile 2019, andò in Corea del Nord per partecipare alla conferenza crittografica e spiegare come utilizzare le criptovalute, nonché i vantaggi della tecnologia blockchain.

Secondo il governo degli Stati Uniti, potrebbe involontariamente aiutato la Corea del Nord a trovare un modo per evitare le sanzioni, il che potrebbe far sì che il Paese diventi di nuovo una minaccia per le nazioni del mondo. All’epoca, Griffith consigliò ai cittadini statunitensi di partecipare alla conferenza che la Corea del Nord del 2020, motivo per cui le Nazioni Unite hanno deciso di emettere un avvertimento ufficiale.

La Corea del Nord è disposta ad accettare persone da qualsiasi Paese, ad eccezione di Israele, Giappone e, naturalmente, Corea del Sud. Ha anche affermato che il passaporto dei visitatori non verrà timbrato. Invece, i visitatori riceveranno un visto cartaceo separato, il che significa che saranno in grado di nascondere la loro presenza nel paese.

Tuttavia, come detto, gli esperti di sanzioni delle Nazioni Unite consigliano a tutti di non partecipare alla conferenza. La Corea del Nord è stata sanzionata per oltre un decennio, da quando è diventato chiaro che i loro programmi relativi a missili nucleari e balistici rappresentano una vera minaccia.

Poiché le criptovalute non possono essere influenzate dai governi del mondo a causa della loro natura decentralizzata e senza confini, il loro utilizzo potrebbe portare la Corea del Nord ad evitare effettivamente le sanzioni.