Cripto valute
Cripto valute

Sono tantissimi gli scambi di criptovaluta che operano dal Giappone e tutti regolati dall’Agenzia giapponese per i servizi finanziari (FSA). Nonostante gli sforzi per migliorare la sicurezza informatica, il Giappone si porta dietro una storia di hack sugli scambi. In risposta, diverse piattaforme di scambio hanno collaborato alla costituzione della Japan Virtual Currency Exchange Association nell’aprile 2018, organo auto regolamentato sotto l’approvazione dell’FSA. Di seguito, un elenco di alcuni dei più grandi scambi in Giappone.

BitFlyer

Fondata nel 2014, BitFlyer è diventato il più grande scambio di criptovalute in Giappone nel 2018. La società ha sede a Tokyo, ma ha anche uffici in Lussemburgo e negli Stati Uniti. C’è stato un periodo, piuttosto breve, in cui BitFlyer ha smesso di accettare nuovi clienti e ha cambiato tipologia di gestione. Da luglio 2019, la società ha accettato nuovamente nuovi account, offrendo servizi ai clienti negli Stati Uniti, in Giappone e in Europa.

Bitbank

Bitbank è uno scambio da Yen a criptovaluta che non addebita commissioni sul trading e sui depositi. Con il loro servizio API, consentono ai progetti blockchain di terze parti di integrare le funzionalità di scambio nei loro prodotti.

Alcuni scambi di criptovalute in Giappone sono supportati da grandi e affermate aziende. Esempi sono GMO Coin, sussidiaria di GMO, servizio Internet e provider di hosting, e BitArg, la quale è di proprietà della CMD Corporation e Yahoo! Giappone.

Ciò si traduce nelle società madri che accettano cripto come opzioni di pagamento. Ad esempio, BitPoint è una filiale di Remixpoint, grande fornitore di energia in Giappone che non solo ha iniziato ad accettare pagamenti in Bitcoin, ma offre anche uno sconto per i clienti che utilizzano questa opzione di pagamento. Un altro partner di BitPoint è la principale compagnia aerea giapponese a basso budget, Peach Aviation.