honestcoin

Una manciata di ore fa l’exchange CoinEx ha pubblicato un annuncio relativo al listing di una nuova stablecoin, HonestCoin (USDH). Si tratta della prima stablecoin basata sulla blockchain che fa capo a Bitcoin Cash. Come si evince dal comunicato, infatti, ci troviamo davanti alla prima stablecoin regolamentata che fa affidamento sulla blockchain Bitcoin Cash e che viene peggata 1 a 1 con il dollaro americano.

Al contrario delle altre stablecoin presenti sul mercato, che nella gran parte dei casi sono basate sulle blockchain Ethereum o Tron, nel caso di USDH troviamo il cosiddetto Simple Ledger Protocol, che per chi non lo conoscesse non è altro che un nuovo standard che fornisce funzionalità assai simili al token ERC20 e che consente di creare asset sulla blockchain Bitcoin Cash.

E’ vero che ci sono già più di 1500 token SLP, ma è anche vero che questi rappresentano una quota decisamente minoritaria del mercato, tanto più in ragione del fatto che la maggior parte di questi non supera neppure il centinaio di address. Tra l’altro, CoinEx, exchange che ha base ad Hong Kong e che è 61esimo nella classifica dei volumi di trading, è BCH friendly e ha già listato più di venti coppie di trading con Bitcoin Cash.

Per quanto attiene Honestcoin, c’è da dire che è piuttosto difficile riuscire a prevedere come si evolverà, anche perché non dimentichiamo che sono stati generati soltanto 11.000 USDH, che è un valore assolutamente irrisorio se paragonato ai trend registrati in passato dalle più famose stablecoin, come Tether, tanto per fare un esempio.