europa economia (web source)
europa economia (web source)

Se il contagio da Coronavirus non abbandonerà l’Italia, difficile sarà prevedere una crescita economica per l’Europa: ecco quindi cosa è previsto per i prossimi mesi.

coronavirus (web source)
coronavirus (web source)

La situazione economica in Italia è a dir poco tragica, con la suddivisione a colori della penisola dalla giornata di oggi 19 regioni su 20 sono costrette a sottostare a forti restrizioni. L’unica opzione è rappresentata dalla Sardegna che staziona in zona bianca.

Così come per l’Italia, anche l’Europa è in grande difficoltà. Di conseguenza si studiano le migliori manovre per garantire alla popolazione di non ‘morire definitivamente’. Andiamo a scoprire insieme cosa potrebbe accadere e soprattutto come si sta muovendo l’Eurogruppo, in previsione dei prossimi mesi che si prospettano complicati.

La posizione dei Ministri dell’Eurogruppo

eurogruppo (web source)
eurogruppo (web source)

“Siamo uniti nel nostro approccio secondo cui fino a quando la crisi sanitaria non sarà finita e la ripresa non sarà saldamente avviata, continueremo a proteggere la nostra economia attraverso il dispiegamento del livello necessario di sostegno fiscale: così i Ministri delle Finanze dell’Eurogruppo.

C’è infatti la forte necessità di poter portare una ripresa economica: “Una volta che la ripresa sarà saldamente avviata, gli Stati membri della zona euro dovrebbero far fronte all’aumento dei livelli del debito pubblico attuando strategie di bilancio sostenibili a medio termine”. Si tratta quindi di operazioni fondamentali per riuscire ad uscire dalla crisi che imperversa da oltre un anno in tutto il mondo.

Leggi qui —> L’anno delle farmacie: ecco quanto si è speso per le mascherine

Approfondisci anche —> Imprenditoria femminile: i dati del 2020 sono drammatici

Leggi anche —-> Città d’arte: tanta sofferenza nel comparto delle locazioni

Accento sul miglioramento della qualità delle finanze pubbliche

finanze pubbliche (web source)
finanze pubbliche (web source)

Si deve quindi porre l’accento sul miglioramento della qualità delle finanze pubbliche oltre che sulla necessità di maggiori investimenti e sul sostegno alle transizioni verdi e digitali. “Per il momento, e finché prevarrà l’emergenza sanitaria acuta, restano necessarie ampie misure fiscali a tutela dei cittadini e delle imprese: viene fatto sapere dai Ministri.

Naturalmente l’obiettivo principale resta migliorare la situazione del debito pubblico. “Gli Stati membri dovrebbero concentrarsi sulle riforme che promuoveranno gli investimenti privati e aumenteranno la capacità produttiva dell’eurozona”: avverto gli stessi appartenenti all’Eurogruppo.

Fondamentali le riforme, utilizzando anche e soprattutto il Recovery Fund, per aumentare la capacità produttiva di tutta la zona europea. Appena la situazione sanitaria sarà migliorata, maggiori misure di sostegno saranno necessarie per far ripartire al 100% l’economia.