economia circolare (web source)
economia circolare (web source)

Un settore in cui l’Italia sembra non avere alcun competitor vero è quello relativo all’economia circolare: scopriamo insieme i dati nel dettaglio.

economia circolare (web source)
economia circolare (web source)

L’Italia della crisi sanitaria e di Governo, sembra aver trovato il proprio ‘campo forte’. Si tratta infatti del riciclo dei rifiuti e dell’economia circolare. Infatti, per quanto riguarda i rifiuti, la penisola è leader europeo con numeri davvero invidiabili rispetto agli altri paesi.

Il tutto viene reso noto da uno studio della fondazione Symbola, la quale testimonia come il nostro paese abbia raggiunto nell’economia circolare dei risultati doppi rispetto invece alla media europea. Dati che testimoniano un miglioramento negli anni e soprattutto risultati migliori rispetto ai ‘grandi paesi’.

Il risparmio garantito dall’economia circolare

economia circolare (web source)
economia circolare (web source)

L’economia circolare dà la possibilità di risparmiano ogni 12 mesi almeno 23 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio, con un emissione di 63 milioni di tonnellate di CO2. All’interno del rapporto reso noto da Symbola, si parla del tasso di riciclo dei rifiuti, dell’uso di materia seconda nell’economia, produttività e del consumo pro-capite delle risorse.

Da sottolineare poi come il tasso di riciclo dei rifiuti in Italia sia del ben 79% contro invece una media europea ben più bassa che si attesta sotto il 50%, sul 38%. La Germania invece poco più sopra con il 43%. Per quanto riguarda la produttività dell’uso delle risorse, c’è il 3,64 in percentuale contro il 2,2% dell’Ue e 2,54% della Germania. Infine, il tasso di circolarità della materia è al 19,3% contro rispettivamente 11,9 e 12,2%.

Leggi qui —> Aiuti per le imprese: ecco cosa previsto dal Dl sostegni

Approfondisci qui —> Alitalia, arriva la risposta definitiva: “Deve sostenersi da sola”

Approfondisci anche —> Bitcoin sempre più in alto: arriva l’apertura della banca statunitense

I risultati in filiera e cartone

cartone (web source)
cartone (web source)
Dei risultati davvero sorprendenti riguardano la filiera della carta e del cartone. Il recupero stimato è stato infatti di 5 milioni di tonnellate, con un 80% per quanto riguarda gli imballaggi. Sulla crescita percentuale del riciclo della carta equivale una riduzione di 84.000 tonnellate di rifiuti da smaltire. Due anni fa il riciclo ha consentito alla penisola un risparmio di 1,5 milioni di Tep ed emissioni pari a 4,4 milioni di tonnellate di C02 equivalente.

 

Prospettando un incremento del 14% del riciclo interno, si otterrebbero emissioni evitati di C02 con 7 milioni di tonnellate. Insomma, si punta in ogni caso a mantenere il risultato con l’ad di Enel ad affermare: “Dal punto vista energetico – sottolinea – l’economia circolare equivale a un’economia efficiente e un’economia efficiente è un’economia ambientalmente più responsabile e molto più sostenibile.