crypto world summit

Al suo quarto anno consecutivo, il “Crypto World Summit” questa volta si concentrerà sulla sicurezza del mercato dei token, soprattutto sui progetti blockchain e sulla regolamentazione. Il vertice inizierà il 20 febbraio. I relatori che parteciperanno parleranno dei principali ostacoli all’adozione, tre in particolare:

  • La mancata comprensione delle leggi, delle norme e dei regolamenti SEC in materia di asset tokenizzati
  • La mancanza di un quadro normativo specificatamente adattato a questi nuovi strumenti finanziari.
  • Modalità con cui affrontare in modo logico tali problemi.

Un passo importante che affronterà il summit è la “Rivoluzione della tokenizzazione”, discussione che parlerà dei benefici ottenuti attraverso tale processo e di come si potrà migliorare la salute e la sicurezza dei mercati globali.

Altra interessante sezione è quella che parlerà della “Cartolarizzazione di attività illiquide”, la quale parlerà di come la tokenizzazione ha creato nuove forme di liquidità nel mercato e di come questi nuovi mercati possono influenzare l’intera economia mondiale. Si parlerà anche di STO (Security Token Offering), la naturale evoluzione del settore ICO. Gli sviluppatori esporranno le motivazioni che stanno dietro questo cambio della guardia.

Un argomento di particolare interesse sarà quello che parlerà di immobili tokenizzati. Il settore immobiliare token è in rapida crescita in tutto il mondo. Rispetto alle vendite immobiliari tradizionali, quelle tokenizzate abbassano notevolmente la soglia d’ingresso, consentendo la partecipazione globale degli investitori e il crowdfunding di singole proprietà.

Probabilmente, molto entusiasmo susciterà la parte del forum che si occuperà del workshop sulla tokenizzazione, grazie al quale i visitatori impareranno cosa serve per tokenizzare un asset del mondo reale. Sicuramente verranno rilasciate preziose informazioni sugli aspetti tecnici e le ramificazioni legali della tokenizzazione di attività quali l’equità del debito.