Ethereum
Ethereum

Bitwala, banca Bitcoin con sede a Berlino, ha ufficialmente annunciato di estendere il suo servizio anche alla criptovaluta Ether (ETH), di proprietà delle rete Ethereum.

Oltre a chiare logiche di espansione, Bitwala ha deciso aggiungere Ethereum poiché la cripto sta assumendo sempre più il ruolo di guida nel mondo della finanza decentralizzata (DeFi). In un futuro dove i mercati convenzionali potrebbero essere trasformati, questa decisione appare più che logica.

Ben Jones, cofondatore e CEO di Bitwala, ha dichiarato: “L’aggiunta di Ether al nostro commercio è un importante passo per aprire un nuovo gateway da utilizzare per interagire con il Web 3.0. E’ sotto gli occhi di tutti l’espansione crescente dell’economia digitale in tutto il mondo”.

La finanza decentralizzata applica contratti intelligenti basati su blockchain; i prodotti finanziari interessati sono le attività, le valute e i prestiti. Il perché è semplice: maggiore accessibilità, negoziabilità ed efficienza. Inoltre, le applicazioni decentralizzate (dapps) stanno aumentato di notorietà nel mondo dei servizi finanziari, nella logistica della catena di approvvigionamento e in altri settori.

A differenza di una semplice piattaforma di scambio, Bitwala mette a disposizione un normalissimo conto bancario, il quale viene combinato con uno Bitcoin e, da adesso in poi, anche con un portafoglio Ethereum. A questi va aggiunta anche un’applicazione che offre numerose opzioni di trading.

Philipp Beer, responsabile della crescita dell’azienda, ha dichiarato: “Diversamente dai normali scambi di criptovalute, la nostra politica mira a rendere accessibili a tutti le finanze abilitate alla blockchain”.

Nell’ambito normativo, la Germania ha fatto degli importanti passi avanti. Dal 1° gennaio, tutti gli istituti finanziari autorizzati possono vendere e detenere criptovalute. Bitwala, dopo aver aggiunto Ether al suo portafoglio, spera di integrare migliaia di utenti appartenenti al circuito Ethereum. Non è da escludere che, quando il numero raggiungerà una cifra considerevole, la società cambierà nome, chiamandosi magari “Ethwala”.