binance smart chain (web source)
binance smart chain (web source)

Binace Smart Chain: un episodio a dir poco spiacevole con l’hacker entrato in azione proprio nelle ultime ore riuscendo a sottrarre un’ingente somma di denaro.

binance smart chain (web source)
binance smart chain (web source)

Binance Smart Chain è stata truffata. Il sistema indipendente, ma complementare all’esistente Binance Chain, di solito viene utilizzato per consentire agli utenti di trasferire asset facilmente da una blockchain all’altra. Insomma, un elemento da tenere in grande considerazione per le valute digitali.

Quest’oggi però è andato in scena l’episodio che nessuno si sarebbe mai atteso. Un hacker ha messo le mani all’interno di una delle applicazioni creando un danno davvero oneroso. Scopriamo insieme cos’è accaduto e soprattutto a quando ammonta la perdita.

Un hacker in azione

hacker (web source)
hacker (web source)

Ad essere stato truffato il progetto yield farming Meerkat Finance, una delle applicazioni della DeFi che si appoggia proprio sulla blockchain di proprietà dell’exchange. Si tratta di un progetto che si occupa della stablecoin di Binance peggata al dollaro americano.

Non si tratta della prima volta che Binance subisce un furto siccome già pochi mesi fa un progetto, Wine Swap, fu hackerato. In quel caso il bottino portato a casa non fu ampio siccome Binance riuscì a congelare tutti i fondi coinvolti così da recuperare 345 mila dollari costituite in diverse monete digitali.

Nella giornata di oggi, l’hacker che ha agito, ha sfruttato un errore del sistema, cambiando la proprietà dell’address questa mattina alle ore 10.

Il bottino portato via a Binance Smart Chain

hacker (web source)
hacker (web source)

Gli hacker hanno portato via 73,635,23 monete digitali con un valore totale che ammonta in questo caso a 17,67 milioni di dollari. Si tratta di una cifra altissima, che va sommata con i 13,9 milioni in BUSD successivamente sottratti alla stessa Binance. L’hacker ha poi continuato a spostare e dividere le somme in diversi wallet con ben sette transazioni di 5,000 BNB, una invece da 10,000 BNB, continuando fino ad arrivare alle somme sopra citate.

In questo caso a generare sospetto ci pensa il team Meerkat Finance. Quest’ultimo sparito dopo aver fatto un piccolo annuncio attraverso il proprio canale Telegram. Successivamente il sito web e l’account Twitter è stato disabilitato. Un movimento che fa pensare ad un exit scam e non quindi ad un attacco hacker.

Qual è stata la risposta dell’amministrazione? Al momento nessuna, con il Ceo, Zhao, che sembra restio a commenti sul caso. Vedremo quali saranno le evoluzioni sul caso nei prossimi e lunghi giorni.