Amazon

I fan del Bitcoin saranno felici di venire a conoscenza di questa grossa novità. GLi utenti BTC, infatti, potranno ora iniziare ad utilizzare la rete Lightning Network per acquistare prodotti su Amazon e tu diverse altre piattaforme di e-commerce. Ad annunciarlo è stata Moon, una start up di criptovalute che ha sede in quel di New York.

Moon ha lanciato in queste ore un’estensione per browser che permetterà agli utenti che hanno in portafoglio delle criptovalute di acquistare beni vari sui siti di e-commerce sfruttando per l’appunto la rete Lightning. Per farlo basterà aggiungere l’apposita estensione al proprio browser, dopo di che il sistema chiederà di registrarla e di integrarla con un e-wallet abilitato alla rete Lightning.

Fatto questo ci saranno i presupposti per poter operare in tal senso, per cui con un paio di mosse sarà già possibile iniziare ad acquistare merce su Amazon, per esempio, e pagarla con i Bitcoin! Attenzione però, perché Amazon in realtà non riceverà Bitcoin: sarà Moon ad occuparsi della conversione da criptovaluta a moneta fiat, per cui il colosso dell’e-commerce, di fatto, continuerà a percepire la moneta “classica” come ha sempre fatto.

Al di là di questo dettaglio, parliamo comunque di un cambiamento destinato a fare la storia dell’e-commerce, anche perché se è vero che Amazon non incasserà Bitcoin, è anche vero che l’utente, dal canto suo, potrà pagare appunto in BTC. In tutto ciò è di grande supporto, se non proprio di fondamentale importanza, la rete Lightning, la quale aiuta a semplificare questo tipo di transazioni, assolvendo di fatto a quello che è sempre stato il suo punto focale: aumentare la scalabilità e la velocità dei Bitcoin, diminuendo al contempo le spese di commissione.

Ken Kruger, CEO di Moon, è convinto che entro il 2020 quasi tutti i siti di e-commerce si muoveranno in questa direzione, se non altro perché è altamente probabile che le criptovalute continueranno ad esistere e ad avere un loro mercato, una loro autorevolezza ed un loro pubblico.