Deutsche Bank sarà la prossima ad essere travolta dalla crisi in corso? Dipende tutto da questo

Le statistiche mostrano che al momento della scrittura di questo articolo, la banca d’investimento internazionale tedesca, Deutsche Bank AG (ETR: DBK), è in calo del 10% sui mercati, arrivando a una quotazione di 8,76 dollari.

Il fallimento della Silicon Valley Bank (SVB), che abbiamo riportato in anteprima nel nostro CANALE TELEGRAM UFFICIALE, ha innescato un effetto domino che ha finito per colpire la banca d’investimento globale tedesca, Deutsche Bank.

deutsche bank banche criptovalute
Adobe Stock

Il prezzo di Deutsche Bank AG (ETR: DBK) è diminuito di circa il 10% durante la sessione odierne di trading sui mercati finanziari. Nonostante l’aggravarsi della crisi bancaria, il mercato degli asset digitali è invece apparso piuttosto stabile.

Le azioni di Deutsche Bank sono scese del 20% a marzo

Il prezzo di Deutsche Bank AG (ETR: DBK) a marzo è sceso per tre giorni di fila, perdendo circa un quinto del suo valore finora in questo mese. Secondo le statistiche, Deutsche Bank è scesa del 10% a 8,76 dollari al momento della pubblicazione. Prosegue quindi il viaggio verso il baratro iniziato a marzo, nel complesso questo mese il suo valore di mercato è sceso di oltre il 20%.

I suoi credit default swap a cinque anni sono aumentati di 24 punti base, il che ha causato un’impennata dei suoi credit-default swap. Ora è a 193 punti base.

L’ansia del mercato per il contagio è aumentata in seguito al salvataggio d’emergenza del Credit Suisse da parte di UBS per fermare la catastrofe provocata dal crollo di Silicon Valley Bank (SVB). Secondo quanto riportato, UBS Group AG e le autorità svizzere sono pronte a chiudere l’accordo e a mantenere i clienti e il personale. Alla notizia della fusione con Credit Suisse, diffusa venerdì, anche il prezzo delle azioni di UBS Group è sceso del 6%. Le principali banche europee STXE 600 BANKS PR.EUR (INDEXSTOXX: SX7P) hanno invece registrato un calo del 5%.

Tuttavia, il mercato degli asset digitali sembra essere stabile al momento e ha stampato indici verdi nonostante le crescenti preoccupazioni. La capitalizzazione totale del mercato è aumentata dell’1,12% nell’ultimo giorno, raggiungendo 1,17 trilioni di dollari. Anche il volume degli scambi nelle 24 ore è diminuito, scendendo del 16% a 56 miliardi di dollari.

Nell’ultima settimana il prezzo del Bitcoin, la più grande criptovaluta del mondo, è aumentato di quasi il 5%. L’importante resistenza dei 28,000 dollari è stata tenuta in modo chiaro dal prezzo del Bitcoin.

Impostazioni privacy