La Fed parla di criptovalute, ma i mercati impazziscono: “scorre sangue per le strade”

Il presidente della Federal Reserve (Fed) degli Stati Uniti ha dichiarato che, sebbene l’innovazione non debba essere ostacolata, le istituzioni finanziarie devono esercitare “estrema prudenza” nei loro rapporti con le criptovalute.

Jerome Powell, l’attuale presidente della Federal Reserve (Fed) degli Stati Uniti, ha dichiarato oggi che il mercato delle criptovalute deve essere tenuto sotto stretto controllo in quanto pieno di criticità. Ma l’innovazione nella più grande economia del mondo non deve essere soppressa.

fed tassi interesse bitcoin
Adobe Stock

Martedì Powell ha risposto alle domande dei legislatori di Capitol Hill sull’industria delle criptovalute. Secondo Powell, la Federal Reserve è stata “molto attiva” in questo campo e non vuole scoraggiare l’innovazione.

Ha tuttavia sottolineato che le istituzioni finanziarie regolamentate dalla Fed devono esercitare “estrema cautela” nelle loro interazioni con il mercato delle criptovalute.

Le dichiarazioni di Powel della Fed sulle criptovalute

Powell ha dichiarato:

“Come tutti gli altri, abbiamo tenuto d’occhio ciò che sta accadendo nel settore delle criptovalute e ciò che vediamo è un po’ di volatilità. Vediamo frodi. Appare una mancanza di trasparenza. Vediamo rischi di liquidità e molte altre cose del genere. Ci stiamo assicurando che le istituzioni finanziarie che monitoriamo e regolamentiamo siano caute e facciano molta attenzione a come interagiscono con l’intero mondo delle criptovalute.”

Quest’anno molti fallimenti e controversie di alto profilo hanno scosso il settore delle criptovalute. Il più grande, secondo le autorità degli Stati Uniti, è stato lo scandalo del grande exchange di criptovalute FTX di Sam Bankman Fried, imploso a novembre a causa di una gestione criminale dei fondi degli utenti.

Il dibattito politico di oggi si è concentrato soprattutto sull’inflazione. Che negli Stati Uniti è ai massimi storici. La Federal Reserve (Fed) ha cercato di ridurla aumentando i tassi di interesse. L’anno scorso ha iniziato aumentando i tassi di 75 punti base per quattro volte. Ma poi ha rallentato e li ha aumentati solo di 50 punti base.

Bitcoin (BTC): esplosione di volatilità mentre il presidente della Fed Powell dice che la lotta all’inflazione “richiede tempo”.

Dopo le dichiarazioni del presidente della Federal Reserve Jerome Powell, secondo cui il governo sta iniziando a contenere l’inflazione, bitcoin è salito insieme ai mercati prima di stabilizzarsi dopo una grande esplosione di volatilità.

Tuttavia, Powell ha sottolineato che ci vorrà del tempo per controllare adeguatamente l’inflazione. L’asset digitale è dapprima aumentato quando il capo della banca centrale statunitense ha previsto una riduzione dell’inflazione in un discorso tenuto martedì all’Economic Club di Washington. Ma poi è diventato meno costoso: al momento della scrittura è scambiato sui mercati a 22.037 dollari.

Essendo un asset a rischio come le azioni statunitensi, ciò ha avuto un effetto molto negativo sul prezzo del Bitcoin e sul più ampio mercato delle criptovalute. In genere gli investitori cercano luoghi più sicuri dove depositare il proprio denaro quando i tassi di interesse sono alti e l’economia è incerta.

La banca centrale ha recentemente aumentato i tassi di interesse di 25 punti base. Tuttavia, Powell ha dichiarato oggi che, poiché l’inflazione è ancora troppo alta, la Fed potrebbe aumentare i tassi di interesse più rapidamente del previsto.

Secondo Powell, l’inflazione di fondo è diminuita, ma non quanto sperato, e la strada da percorrere è ancora lunga.

I mercati sono crollati in risposta alla notizia, insieme a Bitcoin e la maggior parte delle criptovalute. LAl più grande asset digitale per dimensione di mercato è sceso fino a 22.120 dollari dopo i commenti pubblici. Secondo CoinGecko, è poi risalito e attualmente si trova a circa 22.050 dollari. L’asset è sceso del 5,4% nell’ultima settimana e dell’1,2% nelle ultime 24 ore.

Impostazioni privacy