Durante un recente AMA su Twitter con CZ, il CEO di Binance, sono stati trattati argomenti come il FUD finanziato da FTX contro Binance e l’impatto dell’Iintelligenza Artificiale nel modno delle criptovalute.

Il fallito exchange di criptovalute FTX avrebbe pagato 43 milioni di dollari a una testata di notizie sulle criptovalute che pubblica spesso articoli critici su Binance. Questo secondo quanto affermato dal CEO di Binance Changpeng (CZ) Zhao durante una discussione pubblica su Twitter.

binance intelligenza artificale ftx
Criptomercato.it

Secondo Changpeng (CZ) Zhao, i trader a breve termine cercano di “creare cattive notizie” per migliorare il loro trading. Siccome “non lo capiscono, non lo capiscono”, sta “d’accordo” con i critici del settore come Peter Schiff.

La risposta di CZ di Binance

Tuttavia, ha riconosciuto di aver letto la stampa sfavorevole presumibilmente finanziata dalla FTX. TZ ha dichiarato:

“Anche se non penso che finirà, non credo che ci influenzerà così tanto in futuro.”

Il CEO di Binance ha elogiato la capacità delle persone di “arrivare ai propri giudizi”. Il Ceo ha riferito: “Le persone sono piuttosto intelligenti oggi… La maggior parte delle persone non si innamora più dei titoli clickbait.

Un altro membro del pubblico ha posto una domanda sull’intelligenza artificiale e CZ ha affermato che Binance utilizza ampiamente la tecnologia durante le sue operazioni. Ad esempio, la gestione del rischio, il monitoraggio delle transazioni, l’identificazione delle frodi. Oltre al rilevamento delle manipolazioni del mercato sono tutti gestiti dall’intelligenza artificiale in Binance per una percentuale di circa il 75%.

Inoltre, CZ prevede che verrà applicata più tecnologia AI all’analisi dei dati e al rilevamento dei rischi nel contesto della tecnologia blockchain.

“Ci saranno sempre più applicazioni man mano che l’apprendimento automatico diventerà sempre più sviluppato e potente”.

Per tutto il 2022, la gestione del rischio ha svolto un ruolo significativo nella scomparsa di numerosi scambi di criptovalute e attività di prestito. Pertanto, in futuro, le iniziative blockchain potrebbero dipendere molto dalla capacità dell’IA di ridurre le sfide della gestione del rischio in un complicato ambiente on-chain.