In questo articolo andremo alla scoperta dei 5 NFT più costosi mai creati (e venduti) della storia delle criptovalute.

Siete alla ricerca della lista dei 10 token non fungibili (NFT) più costosi e state ancora cercando di capire come queste arti digitali possano fruttare decine di milioni di euro?

nft
Adobe Stock

Senza dubbio, le opere d’arte NFT hanno riscosso un enorme successo e son diventate il mezzo di comunicazione principale per gli artisti in erba e poco apprezzati. Ma sono molto di più.

Tra i numerosi NFT che hanno invaso il mercato, i più costosi sono stati oggetto di discussione negli ultimi due anni. Dalle creazioni di Pak ai CryptoPunk, gli investitori e i collezionisti hanno mantenuto un flusso costante di denaro nei token non fungibili (NFT) per tutto l’anno.

Quali sono gli NFT più costosi della storia?

Sebbene il mercato delle criptovalute sia in grave difficoltà e i prezzi degli NFT stiano subendo una flessione, continuiamo a dire che la stagione degli NFT non è finita. In attesa dell’arrivo della primavera delle criptovalute, possiamo dare un’occhiata ad alcuni degli NFT più costosi venduti finora per prepararci a una nuova impennata.

Ecco la lista dei 10 NFT più costosi al momento sul mercato:

1. The Merge by Pak – 91,8 milioni di dollari

Il famoso creatore di NFT Pak è salito alla ribalta dopo il suo lancio da record di Merge NFT. La sua collezione di NFT generativi, interattivi e dinamici è rientrata nell’ambito dei token non fungibili più costosi mai venduti.

Non c’è da stupirsi che Merge NFT abbia superato la cifra di 91,8 milioni di dollari in sole 48 ore, entrando nella lista dei token non fungibili più costosi dello scorso anno. Questa è stata la più grande vendita di NFT mai effettuata da un artista vivente.

Nello storico progetto Merge, un totale di 312.686 NFT sono stati venduti a 28.984 acquirenti unici. Le cifre sono talmente sbalorditive da far supporre che abbiano infranto ogni record mai stabilito nel campo degli NFT. Ebbene, si tratta della collezione NFT più costosa per un motivo preciso, dovuto al suo complesso ma intrigante meccanismo.

2. The First 5000 Days – 69,3 milioni di dollari

Quando si parla di NFT più costosi, Beeple non solo è all’avanguardia nelle vendite di NFT, ma ha anche un modo incredibile di mostrare i suoi disegni un po’ crudi.

Mike Winkelmann, popolarmente noto come Beeple, è un noto artista digitale e graphic designer che ha creato l’NFT “Everydays: The First 5,000 Days“. Questa opera d’arte NFT è la più costosa mai venduta a un unico proprietario, MetaKovan, che l’ha acquistata per la ragguardevole cifra di 69,3 milioni di dollari. Sono molti i fattori che spiegano perché l’opera di Beeple abbia un valore così elevato.

Ad esempio, la vendita di “Everydays: The First 5,000 Days” della NFT è stata la spinta necessaria per far esplodere lo spazio NFT a un livello completamente diverso.

Winkelmann ha iniziato a lavorare al collage nel maggio 2007 e da allora ha continuato ad aggiungere ogni giorno illustrazioni digitali e opere d’arte per sviluppare questo capolavoro. Il progetto è giunto al 14° anno e ha mantenuto il suo primato nella classifica degli NFT più costosi.

3. Clock – 52,7 milioni di dollari

Mentre tutti si stupivano dell’aumento dei prezzi degli NFT, con i token non fungibili più costosi che diventavano il nuovo tormentone, Pak rivoluzionava il concetto di NFT per il bene comune.

Il terzo NFT più costoso, “Clock“, è stato davvero monumentale e indicativo di ciò che gli NFT possono fare e raggiungere. L’NFT Clock è stato sviluppato da Pak, un creatore anonimo di NFT ma personalità di spicco nello spazio crittografico, per una causa sociale.

Con l’uscita della collezione di NFT “Censored“, Pak ha manifestato il suo aperto sostegno al fondatore di Wikileaks imprigionato, Julian Assange, nella sua lotta per la libertà. “Clock” è un’edizione 1/1 e fa parte della collezione NFT Censored.

L’obiettivo principale di Clock NFT era quello di raccogliere fondi per la difesa legale di Assange. Pertanto, è stato messo all’asta per circa 52,7 milioni di dollari a favore dell’Assange DAO. Grazie all’immensa risposta e al sostegno della community di criptovalute, l’NFT Clock ha conquistato un meritato posto nella classifica dei token non fungibili più costosi.

Human One – 28,9 milioni di dollari

Non sorprende che l’ennesima opera d’arte di Beeple sia tra le NFT più costose. Mentre “The First 5,000 Days” di Beeple è ancora il metro di misura con cui vengono classificati tutti gli altri NFT, anche Human One ha compiuto un’impresa notevole, diventando il quarto NFT più costoso.

Human One è stato venduto all’asta da Christie’s per 28,9 milioni di dollari nel novembre 2021, aggiungendo un altro successo alla carriera artistica di Beeple. Human One NFT è una scultura mobile in 3D racchiusa in 4 schermi digitali.

È uno dei token non fungibili più costosi e presenta un video infinito di un astronauta che viaggia attraverso i luoghi in diverse ore del giorno. È un NFT dinamico che è sempre “in corso” e il suo smart contract è codificato in modo tale che Beeple possa mantenere il controllo a distanza su ciò che viene visualizzato.

L’opera ibrida di tecnologia fisica e digitale riflette il modo in cui Beeple immagina il suo viaggio artistico oltre il regno digitale.

CryptoPunk #5822 – 23,7 milioni di dollari

L’improvvisa esplosione di interesse per i token non fungibili, in gran parte provocata dagli NFT più costosi, ha gettato un po’ di luce anche sui Cryptopunk. Con tutti gli occhi puntati sul nuovo fenomeno NFT Cryptopunk, il cryptopunk alieno #5822 è diventato il quinto NFT più costoso.

Il Cryptopunk #5822 è stato venduto per 23,7 milioni di dollari ed è in lizza tra gli NFT più costosi per una buona ragione. Sappiamo tutti che sono disponibili solo un totale di 10.000 cryptopunk al mondo.

Inoltre, alcuni di essi sono i più rari tra i rari. Con grande sorpresa, abbiamo solo 9 cryptopunk alieni più rari su 10.000 punk che giustificano il loro prezzo esorbitante. A questo punto potremmo dire che è anche il cryptopunk NFT più costoso mai venduto.