Il fondatore dello storico exchange di criptovalute ha detto che Barry Silbert deve essere licenziato come CEO di DCG per non aver rispettato la scadenza dell’8 gennaio di Winklevoss.

Il co-fondatore dell’exchange di criptovalute Gemini Cameron Winklevoss afferma in una lettera aperta al consiglio di amministrazione di Digital Currency Group, o DCG, che il CEO Barry Silbert è “inadatto” a guidare l’organizzazione.

dcg gemini lettera
Adobe Stock

Il CEO di DCG si è vendicato contro il creatore di Gemini chiedendo la sua immediata partenza dalla posizione di CEO dopo non aver rispettato la scadenza dell’8 gennaio per porre fine alla sospensione del prelievo di $ 900 milioni.

Chiede Winklevoss Silbert e Genesis Global Capital, un’affiliata DCG, avevano ingannato più di 340.000 partecipanti al programma Gemini Earn. Ha affermato Winklevoss in una lettera del 10 gennaio e chiedendo la rimozione del CEO di DCG. La lettera è stata scritta dopo che il co-fondatore di Gemini il 2 gennaio ha twittato direttamente a Silbert. Genesis dovrebbe presumibilmente allo scambio di criptovaluta milioni di dollari. Inoltre il co-fondatore ha affermato nell’appello che il CEO si nascondeva “dietro avvocati, banchieri di investimento e processo”.

La lettera aperta del fondatore di Gemini

Secondo la lettera aperta di Cameron a Silbert Winklevoss, Genesis ha prestato a Three Arrows Capital più di 2,3 miliardi di dollari. Una scelta che alla fine è costata alla società di criptovaluta 1,2 miliardi di dollari quando la società di investimento è fallita nel giugno 2022. Ha affermato che a partire da luglio 2022 Silbert, DCG e Genesis ha preparato un’operazione ingannevole ben organizzata per far sembrare che DCG avesse dato i soldi a Genesis.

L’imprenditore nel settore delle criptovalute avrebbe detto nella lettera più recente di Cameron:

“Silbert ha dimostrato di non essere qualificato per guidare DCG e di non essere in grado di negoziare un accordo equo con i creditori. Finché Barry Silbert è il CEO di DCG, non c’è modo di andare avanti.”

Sebbene Silbert abbia affermato su Twitter che DCG aveva inviato una proposta per risolvere il disaccordo ai consulenti di Genesis & Winklevoss il 29 dicembre, non ha ancora ricevuto una risposta da loro in risposta alla lettera di Winklevoss del 2 gennaio. Silbert, tuttavia, è rimasto muto sulle accuse mossegli successivamente.