Come parte di un round di finanziamenti che apprezzerebbe Openai a $29 miliardi, Microsoft dovrebbe investire $10 miliardi nel progetto, secondo il sito di notizie Semafor.

Secondo i rapporti più recenti emersi in queste ore, Microsoft riceverà un taglio del 75% delle entrate di Openi fino a quando non recupererà il proprio investimento. A quel punto assumerà una posizione di proprietà del 49% nella società.

microsoft openai chatgpt intelligenza artificiale
Adobe Stock

Mettendo una scommessa su Chatgpt, Microsoft potrebbe essere in grado di aumentare i suoi sforzi nel settore della ricerca web dominata da Google.

Microsoft e gli investienti in intelligenza artificiale

In uno scatto illustrativo ripreso il 5 dicembre 2022 a Cracovia, in Polonia, è possibile visualizzare il logo Openai visualizzato su una schermata del telefono e il sito Web CHATGPT. Visualizzato su uno schermo per laptop.

Secondo un rapporto SEMAFOR, Microsoft intende spendere $ 10 miliardi ad Openi, la startup che ha creato la nota piattaforma di intelligenza artificiale CHATGPT.

Secondo coloro che hanno familiarità con la situazione, l’acquisto, che include anche investitori aggiuntivi, apprezzerebbe Openai all’incredibile valutazione di ben $29 miliardi. Queste informazioni sono state fornite nella giornata di oggi, martedi 10 gennaio, dalla testata SEMAFOR.

Sebbene i fogli a termine offerti a potenziali investitori abbiano affermato che la vendita doveva essere chiusa entro la fine del 2022, non è chiaro se l’accordo sia stato concluso, secondo SEMAFOR.

Un taglio delle entrate del 75% per OpenAI

Secondo i rapporti, Microsoft riceverà un taglio del 75% delle entrate di OpenAI fino a quando non recupererà il proprio investimento. A quel punto assumerà una posizione di proprietà del 49% nella società.

La comunità tecnologica ha ronzato intorno a ChatGPT per diverse settimane. Il programma è un modello di elaborazione del linguaggio naturale, il che significa che è fatto produrre contenuti che sembrano essere stati scritti da un essere umano.

Il modello AI, che è un sottoinsieme della famiglia GPT-3 di Big Language Models, è applicato a una varietà di compiti, tra cui la programmazione e la scrittura di saggi universitari.

La scommessa di Microsoft su ChatGPT

Una scommessa su Chatgpt potrebbe aiutare Microsoft a intensificare le sue iniziative di ricerca web, un campo dominato da Google. Sebbene il browser Bing dell’azienda abbia solo una piccola parte del mercato mondiale dei motori di ricerca. Si ritiene che la transazione consentirà all’azienda di sfidare l’egemonia di Google fornendo funzionalità di ricerca più sofisticate.

Un’analisi di Morgan Stanley a dicembre ha esaminato se Chatgpt rappresentasse un pericolo per Google. “I modelli linguistici possono rubare quote di mercato e “sfidare la posizione di Google come punto di ammissione per i consumatori su Internet”. Questo secondo Brian Nowak, il principale analista di Alphabet della banca.

Alla fine di novembre, Openi, fondata dall’uomo d’affari della Silicon Valley, Sam Altman, ha reso il suo chatgpt disponibile al pubblico. Nonostante le speranze per il suo futuro, l’iniziativa sta perdendo denaro a causa dell’estrema quantità di domanda sui suoi server causati dalla sua viralità. Altman ha riferito che 1 milione di utenti avevano usato CHATGPT cinque giorni dopo che OpenAI lo aveva pubblicato.