Un giorno dopo la scadenza del termine di Cameron Winklevoss, le azioni di Grayscale Bitcoin Trust GBTC sono aumentate senza gli effetti vistosi che tutti si aspettavano.

Il Grayscale Bitcoin Trust (OTCMKTS: GBTC), il più grande fondo Bitcoin al mondo, è aumentato del 12% lunedì 9 gennaio, in quello che sembra essere un rally di sollievo dopo un calo significativo.

greyscale bitcoin gbtc
Adobe Stock

La quota GBTC sta vendendo il 70% in meno rispetto al grafico annuale ed è attualmente sotto i $ 10 a causa di eventi significativi che si sono verificati nel mercato delle criptovalute lo scorso anno. Da febbraio 2022, il prezzo di GBTC è aumentato del 12% lunedì. Di recente, il Grayscale Bitcoin Trust ha sovraperformato Bitcoin in termini di prestazioni. Nell’ultimo mese è riuscita a ridurre lo sconto sul valore patrimoniale netto dal 49% al 44%.

L’aumento della quotazione di Grayscale Bitcoin Trust (GBTC) sui mercati

L’aumento di ieri è arrivato dopo che il co-fondatore di Gemini, Cameron Winklevoss, ha concesso a DCG e Barry Silbert fino a domenica per “impegnarsi pubblicamente a lavorare insieme” e risolvere i 900 milioni di dollari di beni congelati dalla filiale di Genesis Global.

La scadenza del fine settimana sembra essere passata senza incidenti e Winklevoss non ha fatto menzione di cosa sarebbe successo se l’accordo fosse fallito. La potenziale insolvenza di Genesis Global ha suscitato preoccupazioni in risposta alla lettera aperta di Cameron Winklevoss. Ha accresciuto le preoccupazioni sulla fattibilità di Grayscale Bitcoin Trust e sulle condizioni della società madre DCG.

Campagna di riscatto GBTC in corso

Le azioni di Grayscale Bitcoin Trust sono attualmente scambiate con un forte sconto del 44% per individuare BTC, che non può essere ignorato nonostante il recente aumento dei prezzi. Si intensificano anche le polemiche su questo tema e sul fatto che i rimborsi di azioni non siano consentiti dalla struttura del fondo.

Inoltre, David Bailey, un veterano del business delle criptovalute, ha avviato la campagna di riscatto GBTC il mese scorso, che sta ottenendo molto più slancio. Secondo uno dei tweet più recenti di Bailey, circa il 20% degli azionisti di GBTC ha aderito all’iniziativa. Tuttavia, non è andato molto nei dettagli. La critica feroce di Bailey al DCG è la seguente:

A Wall Street è stata venduta una fiction da DCG. Poiché le azioni sono distribuite in modo così uniforme tra gli 850.000 azionisti, credevano di non poter mai perdere il controllo. Mentre rapinavano negozi e anziani, ridevano. Non avevano idea che avremmo risposto a tono. Hanno alienato 850mila persone.

Stando a quanto riporta il sito Web di GBTC rivela che l’obiettivo della campagna è abbassare la commissione amministrativa del 2% addebitata dal trust. Stanno cercando di determinare come creare riscatti con “scarsa influenza sul mercato dei Bitcoin”. Alla fine, desiderano rimuovere Grayscale dalla sua posizione di fiduciario.