A seguito di una riduzione del lavoro del 18% a giugno, Coinbase sta riducendo il personale di un ulteriore 20% in una situazione di mercato mai vista i precedenza.

Secondo il CEO Brian Armstrong, l’attività di criptovaluta è stata recentemente sotto pressione di “attori senza scrupoli sul mercato”, in particolare il fallito exchange FTX e il suo creatore Sam Bankman-Fried.

coinbase licenziamenti
Adobe Stock

Secondo Armstrong, “il crollo di FTX e l’infezione concomitante hanno prodotto un brutto occhio per l’industria”, e probabilmente ci sono ancora più “scarpe da cadere”. Nel tentativo di mantenere la liquidità in mezzo all’attuale mercato degli orsi nelle criptovalute, Coinbase sta licenziando quasi un quinto dei suoi lavoratori.

Secondo un post sul blog che è stato pubblicato martedì mattina, lo scambio intende eliminare 950 posizioni. Entro la fine di settembre, Coinbase, che aveva circa 4.700 dipendenti, aveva già ridotto il 18% della sua forza lavoro, citando la necessità di controllare i costi e la crescita “molto rapida” dell’azienda durante il bull market.

Le dichiarazioni del Ceo di Coinbase

Il CEO Brian Armstrong ha dichiarato in un intervista con CNBC: “Con il senno di poi, guardando indietro, avremmo dovuto fare di più”. “La cosa migliore che puoi fare in questa situazione è agire prontamente ogni volta che le informazioni diventano disponibili”, ha detto l’oratore.

Secondo Coinbase, la modifica comporterebbe costi aggiuntivi per il primo trimestre che vanno da $ 149 a $ 163 milioni. Secondo un recente deposito normativo, i licenziamenti ridurranno le spese operative di Coinbase del 25% per il trimestre che termina a marzo insieme ad altre azioni di ristrutturazione. Il business delle criptovalute ha anche dichiarato di anticipare le perdite rettificate dell’EBITDA per l’intero anno che rientrano sotto un precedente “Guardrail” da 500 milioni di dollari istituiti l’anno scorso.

È diventato ovvio che avremmo dovuto ridurre le spese per massimizzare le nostre probabilità di fare bene in ogni scenario dopo aver esaminato diversi stress test per il reddito annuo di Coinbase, secondo Armstrong, e non c’era modo “per farlo senza ridurre il conteggio della testa. Inoltre, la società fermerà una serie di progetti con una “ridotta possibilità di successo”.

L’effetto domino dei fallimenti

Il recente crollo di FTX, uno dei migliori giocatori del settore, ha scosso i mercati della criptovaluta. Armstrong ha citato questo impatto negativo e la crescente pressione del settore provocate da “personaggi senza scrupoli nel settore”, un riferimento a FTX e al suo fondatore Sam Bankman-Fried.

Ha aggiunto che probabilmente ci sono ancora più “scarpe da cadere” e che il “Crash FTX e il contagio di accompagnamento hanno prodotto un occhio nero per il settore”.

“Potremmo non averne visto l’ultimo”, ha detto Armstrong. “Ci sarà un aumento del controllo su varie società che operano sul campo per assicurarsi che stiano rispettando la legge. A lungo termine, va bene. Tuttavia, l’apprensione del mercato è ancora elevata nel termine immediato.”

Insieme alle azioni tecnologiche, le criptovalute hanno sofferto a seguito di investitori che evitano investimenti più rischiosi durante un rallentamento economico generale. Nell’ultimo anno, Bitcoin è diminuito del 58%, mentre le azioni di Coinbase sono diminuite di oltre l’83%.

Fine di un’era di crescita per il il settore tech?

Dopo aver assunto una follia durante l’epidemia di Covid, Coinbase ha aderito al coro di altre società tecnologiche che stanno licenziando i dipendenti. La scorsa settimana, Salesforce ha tagliato il personale di oltre 7.000, ovvero il 10%, mentre Amazon ha annunciato che avrebbe eliminato 18.000 posizioni, più di quanto il gigante online avesse previsto l’anno scorso. Dopo aver assunto la carica di CEO di Twitter l’anno scorso, Elon Musk ha ridotto circa la metà del personale dell’azienda e Meta ha perso più di 11.000 dipendenti, ovvero il 13% della sua forza lavoro. Genesis, Gemini e Kraken, tre società di criptovaluta, hanno tagliato il personale.

Nella Silicon Valley, Armstrong ha affermato che “ogni azienda si sentiva come se fossimo solo concentrati sull’espansione, sulla crescita, sulla crescita” e che “le persone stavano praticamente usando il loro numero di personale come indicatore di quanto successo stavano facendo”. “L’efficienza operativa è l’obiettivo attuale ed è salutare per l’ecosistema e l’industria concentrarsi maggiormente su queste cose”,

Nel gennaio dello scorso anno, Coinbase ha annunciato l’intenzione di espandere i team di prodotto, ingegneria e progettazione di 2.000 persone. Armstrong ha affermato che sta attualmente lavorando per cambiare la cultura di Coinbase in modo che “ritorni alle sue radici di start-up” di squadre più piccole e agili.

Le azioni COIN di Coinbase

Dopo essere diventata pubblica nell’aprile 2021, il prezzo delle azioni di Coinbase è diminuito precipitosamente. Dopo aver lanciato a $ 341 nella sua prima offerta pubblica, il titolo è ora scambiato sotto i $40. Alla fine di settembre, la società aveva ancora circa $ 5 miliardi in contanti e attività liquide.

Oltre a negare l’accesso alle reti aziendali, Coinbase ha comunicato la notizia via e-mail ai lavoratori interessati sui loro account personali. Sebbene quest’ultimo “si senta brusco e spiacevole”, Armstrong ha riconosciuto che “è l’unica decisione ragionevole data la nostra responsabilità di proteggere le informazioni dei clienti”.

Armstrong ha fermamente sostenuto che il settore non scomparirà nonostante l’effetto domino dei fallimenti e un volume di scambi notevolmente ridotto. Ha affermato che poiché FTX era il più grande rivale di Coinbase, la sua morte alla fine sarebbe stata vantaggiosa. La possibilità di certezza normativa “convalida” anche la decisione dell’azienda di costruire e diventare pubblica negli Stati Uniti, secondo Armstrong. Il CEO ha paragonato la situazione attuale al boom e al crollo dell’industria delle dot-com.

Secondo lui, le migliori aziende nell’era di Internet hanno avuto ancora più successo praticando una rigorosa gestione dei costi. Questo è ciò che accadrà in questa situazione.