Il miliardario Mark Cuban ha discusso di Wash Trading come potenziale catalizzatore per la prossima crisi di Bitcoin e del mercato delle criptovalute in generale.

Cuban, che è anche un noto investitore di criptovaluta, è stato schietto nella sua previsione che il 2023 sarà allo stesso modo un anno definito da scandali e frodi che decimerà il settore delle valute digitali.

mark cuban wash trading criptovalute bitcoin
Criptomercato.it

In effetti, il magnate degli affari ha affermato che la questione se ciò si sarebbe verificato o meno è stata sostituita da uno dei quali si svolgerà un altro evento di strappo del mercato. Sfortunatamente, questa volta “Wash Trades” metterà gli scambi centralizzati sotto i riflettori.

Il proprietario dei Dallas Mavericks della NBA ha dichiarato:

“Credo che l’identificazione e l’eliminazione delle operazioni di lavaggio su scambi centralizzati porteranno alla prossima possibile implosione. Per le monete poco usate, ci sono presumibilmente decine di milioni di dollari in commercio e liquidità. Non possono essere così liquidi, secondo me.”

Qual è il processo di Wash Trading

Wash Trading è classificato come un particolare tipo di truffa pompa-e-dump che comporta la generazione di “interesse artificiale” per un’attività finanziaria come una criptovaluta.

Durante il processo, un trader acquisterà e venderà intenzionalmente un importo significativo di quella particolare criptovaluta e quindi utilizzerà il potere dei social media per convincere il pubblico che esiste una forte domanda per quel particolare token digitale.

La Commissione per il trading dei futures delle materie prime afferma che le persone che si impegnano in questa attività illegale sono in grado di svolgere operazioni con poco o nessun rischio e senza spostare la loro posizione di mercato.

Cuban prevede che questo tipo di piano porterà al prossimo crollo del mercato delle criptovalute. Questo sebbene il miliardario abbia riconosciuto di avere attualmente dati concreti a sostegno di questa affermazione.

Un terribile 2022 per il mondo cripto

Dopo la caduta di Luna e UST (Terrausd), il mercato delle criptovalute nel maggio 2022, ancora si riprendeva dall’angoscia ribassista che aveva afflitto la maggior parte delle attività crittografiche, tra cui Bitcoin. Mandando in fumo miliardi di valore.

Questo incidente ha scatenato una serie di eventi che hanno lasciato aziende come tre frecce (3AC) incapaci di adempiere ai propri obblighi per Voyager Digital e Celsius Network, due istituti di credito.

A causa della liquidazione di 3AC, i due finanziatori sono stati costretti a presentare il fallimento del capitolo 11. Condividendo lo stesso destino dell’exchange di criptovaluta FTX nel novembre dello scorso anno.

Questi eventi hanno inviato onde d’urto attraverso il più ampio mercato delle criptovalute, che ha causato sostanziali calo dei prezzi in diverse attività digitali. Molte valute digitali non si sono ancora completamente riprese dai danni che questi istanze li hanno causati.

I tentativi degli scambi di bitcoin per aumentare artificialmente il loro volume commerciale attraverso il trading di Wash,. Nel frattempo, sono stati a lungo una delle principali fonti di preoccupazione.

La Securities and Exchange Commission proibisce il trading di Wash come strategia manipolativa. Le autorità in tutto il mondo stanno reprimendo sempre di più sul Wash trading di di criptovaluta.