QuestoIl CEO di SuperRare, John Crain, ha dichiarato che il 30% del team sarebbe stato licenziato poiché avevano assunto troppe persone e che ne avrebbe preso la piena proprietà.

Secondo il CEO John Crain di SuperRare SuperRare, il mercato dei token non fungibili (NFT) ha deciso di ridurre il proprio personale del 30%.

NFT
Adobe Stock

Nello screenshot inviato su Twitter, Crain ha affermato di aver assunto in eccesso e che sta assumendo la piena proprietà. Velvet Sea Ventures e 1confirmation hanno guidato il finanziamento di serie A da 9 milioni di dollari per SuperRare nel marzo 2021.

Per cambiare rotta, ha affermato Crain, “abbiamo ridimensionato il nostro team, garantendo che SuperRare Labs sarà in grado di continuare a supportare la nostra comunità di artisti, collezionisti e curatori pur rimanendo il luogo della migliore criptoarte del mondo”.

Molti volti noti hanno fornito finanziamenti per il mercato NFT.

Il CEO ha osservato che sono ancora necessarie grandi innovazioni e cambiamenti nelle aree di Web3, NFT, cryptoart, finanza decentralizzata e governance.

Ha continuato: “Siamo di fronte a venti contrari, sì, ma c’è un’immensa possibilità non sfruttata mentre continuiamo a costruire qualcosa di completamente nuovo: un rinascimento dell’arte digitale globale che sia trasparente, equo e accessibile a chiunque da qualsiasi parte del mondo.

“La nostra missione di fornire le basi per nuove economie peer-to-peer sembra più urgente e significativa che mai in un momento in cui lo stato dell’economia globale è incerto. Costruiamo durante l’inverno”, ha affermato.

La startup NFT ha ricevuto finanziamenti da celebrità come Ashton Kutcher, Marc Benioff e Mark Cuban. Uno dei più grandi mercati NFT, OpenSea, co-fondatore e CEO Devin Finzer, ha annunciato all’inizio di quest’anno che circa il 20% del personale sarebbe stato licenziato.

I massicci licenziamenti continuano durante l’inverno delle criptovalute

Justin Sun di Huobi ha dichiarato che l’azienda ha tagliato il 20% dei suoi dipendenti. Un rapporto afferma che la società in precedenza richiedeva al proprio personale di accettare pagamenti in USDC/USDT anziché in contanti fiat.

La banca incentrata sulla criptovaluta Silvegate è stata colpita dai disordini FTX. Nel rapporto introduttivo che è stato poi rilasciato per il quarto trimestre del 2022, ha mostrato un significativo ritiro di criptovaluta di 8 miliardi di dollari. A seguito di ciò, l’azienda ha preso la decisione di licenziare 200 lavoratori, pari al 40% del personale.

Secondo quanto riferito, Genesis Global sta riducendo il proprio personale di un ulteriore 30%. Questo a seguito delle critiche ricevute per aver finanziato milioni all’impresa di Sam Bankman-crypto Fried.