Secondo l’azione legale intentata dal procuratore generale di New York, il CEO di Celsius Alex Mashinsky ha ingannato gli investitori sul suo servizio di prestito di criptovaluta.

Il fondatore della società Celsius Network focalizzata sulle criptovalute, Alex Mashinsky, è stato nominato giovedì in una causa civile intentata dal procuratore generale dello stato di New York.

celsius network
Adobe Stock

La causa accusa Mashinsky di aver pianificato di frodare centinaia di investitori. L’accusa sarebbe di averli convinti a depositare miliardi di dollari di risorse digitali con il suo prodotto di prestito di criptovalute.

Mashinsky è accusato di aver violato il Martin Act dello stato. Questo conferisce al procuratore generale Letitia James un’ampia discrezionalità per perseguire azioni civili e penali riguardanti frodi in titoli e altri reati.

Alex Mashinsky di Celsius citato in giudizio

La denuncia afferma che l’ex CEO di Celsius ha ingannato gli investitori sulla fattibilità finanziaria dell’istituto di credito e ha nascosto la sua fragile situazione quando ha perso centinaia di milioni di dollari in operazioni pericolose e dubbie. Mashinsky affermò falsamente che Celsius era un’alternativa più sicura alle banche poiché prestava fondi solo ad aziende rispettabili.

La signora James, una nota democratica, ha affermato quanto segue mentre discuteva delle operazioni fraudolente di Celsius e del suo successivo fallimento:

Gli investitori sono stati portati alla devastazione finanziaria da Alex Mashinsky, che aveva affermato di portarli alla libertà finanziaria. Fare promesse fittizie e non supportate e ingannare gli investitori è contro la legge, secondo la legislazione.

L’ufficio della signora James ha annunciato che al 31 dicembre 2021, oltre 26.000 newyorkesi hanno investito circa 440 milioni di dollari nell’ormai defunto Celsius Network.

In arrivo gravi sanzioni

La signora James chiede che a Mashinsky sia impedito di intraprendere qualsiasi attività commerciale nello stato di New York che sia associata all’emissione o alla vendita di titoli e commodity. Oltre a chiedere risarcimento e danni. Vuole anche impedire all’ex amministratore delegato di assumere posizioni di leadership all’interno delle società che operano nello stato.

Alex Mashinsky ha pubblicato Celsius nel 2017 e lo ha promosso come una scelta di investimento sicura e priva di rischi. Nel corso di cinque anni, l’azienda è cresciuta rapidamente, diventando uno dei principali finanziatori di criptovalute e gestendo infine oltre $ 20 miliardi di asset. La società ha dichiarato bancarotta a luglio dopo che il valore della criptovaluta è sceso e i prelievi sono stati interrotti.