Animoca Brands: un miliardo di dollari sul tavolo, ma un disastro rovina la festa

Secondo quanto comunicato ufficialmente da Animoca Brands, la compagnia ha ridotto il loro obiettivo di raccolta fondi di quasi il 50% a causa dell’attuale flessione del mercato.

Animoca Brands, un vero colosso nel mercato dei beni digitali e delle criptovalute con sede a Hong Kong, è ora pronta a raccogliere 1 miliardo di dollari per il suo nuovissimo fondo Web3 e Metaverse. Nel novembre dello scorso anno, Animoca Brands ha dichiarato di essere pronta ad avviare un fondo da 2 miliardi di dollari per investimenti in importanti iniziative del Metaverso.

animoca brands
Adobe Stock

I dirigenti di Animoca Brands sono disposti a ridurre il proprio obiettivo ambizioso di un sorprendente 50%, notando il significativo crollo del mercato delle criptovalute e le imprevedibili condizioni macroeconomiche. Tuttavia, data la gravità del crollo del mercato, una raccolta di fondi da 1 miliardo di dollari potrebbe non essere ancora una scelta orribile.

Secondo Animoca Capital, stanno ora discutendo con possibili investitori e prevedono di utilizzare i finanziamenti per aiutare un certo numero di aziende blockchain e metaverse. Il 5 gennaio, il co-fondatore di Animoca Brands Yat Siu ha informato Bloomberg su Twitter di questo sviluppo.

Il recente fallimento dell’exchange di criptovalute FTX ha gettato un’ombra sul settore, causando significativi fallimenti e chiusure. In seguito a ciò, gli investitori hanno mostrato una certa riluttanza a investire nel mercato delle criptovalute per paura dell’ira normativa.

Il collasso dell’exchage di criptovalute FTX ha avuto un forte impatto su Animoca Brands

Yat Siu, co-fondatore di Animoca Brands, ha affermato che il crollo di FTX ha avuto un’influenza negativa significativa sulle società in portafoglio dell’azienda. Ciò include Star Atlas, un venditore di astronavi NFT con la maggior parte dei suoi soldi su FTX.

Siu ha aggiunto che a causa della volatilità del mercato, stanno raccogliendo un po’ meno denaro di quanto sperassero. lo aggiunse:

“Il primo trimestre è l’obiettivo; oltre a questo, vedremo cosa accadrà. È ragionevole affermare che il mercato è difficile. Tuttavia, siamo piuttosto interessati.”

Siu spera che l’interesse delle società di venture capital per le criptovalute sia ancora forte. Senza nominarli, ha notato che alcune filiali di Animoca Brands avevano raccolto fondi anche durante il ciclo dell’exchange di criptovalute FTX.

Con l’eccezione di una di Temasek a settembre, Animoca Brands, che possiede azioni in oltre 380 società, quest’anno non ha in programma alcuna raccolta fondi interna. Siu ha continuato affermando che i guadagni di Animoca hanno sofferto a causa del calo dei prezzi delle risorse digitali.

Impostazioni privacy