Quanto durerà il bear market delle cripto? Il crollo di queste cinque piattaforme ci dà un indizio che non possiamo sottovalutare.

Milioni di persone hanno visto scomparire i loro investimenti in criptovalute: persi prima a causa di schemi di prestito di criptovalute che offrivano rendimenti che si sono rivelati troppo belli per essere veri, e in secondo luogo a presunti illeciti da parte di uno degli exchange più popolari del pianeta.

mercati
Adobe Stock

Ma allora, possiamo dire quanto durerà l’attuale mercato ribassista?

Quanto durerà il mercato ribassista delle cripto? Il crollo di Nuri

La cripto banca tedesca è una delle poche aziende che non ha interrotto i prelievi prima di chiudere i battenti. Ha presentato istanza di insolvenza il 9 agosto, citando il calo dei prezzi delle criptovalute e l’insolvenza di Celsius, nonché altri venti contrari macroeconomici.

Definendolo “necessario per garantire il percorso più sicuro per tutti i nostri clienti“, la società ha dichiarato:

Hai accesso garantito e potrai depositare e prelevare tutti i fondi liberamente in qualsiasi momento. Per il momento, nulla cambierà e l’app, i prodotti e i servizi di Nuri continueranno a funzionare“.

C’era una scadenza del 18 dicembre per prelevare fondi.

Hodlnaut

L’8 agosto, il prestatore di criptovalute Hodlnaut si è unito all’elenco delle aziende che hanno interrotto i prelievi .

Otto giorni dopo, è fallita a causa di una perdita di 190 milioni di dollari subita durante il crollo LUNA/UST, il calo dei prezzi delle criptovalute, l’aumento dei prelievi e “problemi relativi ad alcuni utenti che hanno depositato notevoli quantità di criptovaluta con Hodlnaut”.

Con passività di $ 281 milioni e attività di soli $ 88 milioni all’epoca, Hodlnaut propose un “taglio di capelli” che avrebbe dato ai clienti circa 25 centesimi di dollaro, suggerendo che una liquidazione avrebbe richiesto molto più tempo e probabilmente avrebbe comportato un rendimento inferiore.

Tuttavia, alla fine di novembre, è emersa la voce che la società sta affrontando un’indagine della polizia per aver travisato la sua esposizione a UST.

Quanto durerà il mercato ribassista delle cripto? Il crollo di Compute North

Il 23 settembre, il miner di criptovalute ha presentato istanza di fallimento ai sensi del Capitolo 11, citando sia gli effetti dell’inverno delle criptovalute sia l’aumento del costo dell’energia in Texas.

La società, che dispone di strutture e hardware per il mining, un servizio di hosting e un pool di mining di BTC, deve circa 500 milioni di dollari a circa 200 creditori.

I principali partner come Compass Mining hanno affermato che era stato detto loro che la riorganizzazione non avrebbe influito sui servizi.

Freeway

Rimarrai scioccato nel sentire che Freeway, una piattaforma di staking di criptovalute che offriva agli investitori rendimenti fino al 43% sul suo prodotto “Supercharger”, ha interrotto i prelievi il 23 ottobre.

Il problema, ha twittato pochi giorni dopo, era che “una delle strategie di trading di Freeway sembra aver fallito e causato una perdita sostanziale” a causa dell’aumento “senza precedenti” del dollaro USA e della volatilità del mercato.

La sua strategia, ha affermato, era quella di introdurre una nuova gestione per i fondi rimanenti mentre eseguiva quattro piani di risanamento simultanei, sui quali ha fornito pochissimi dettagli.

Quanto durerà il mercato ribassista delle cripto? Il crollo di SALT

Il prestatore di criptovalute SALT ha incolpato FTX per il proprio blocco dei prelievi, annunciato il 15 novembre.

Fino a quando non saremo in grado di determinare l’entità di questo impatto con dettagli specifici che riteniamo siano effettivamente accurati, abbiamo sospeso i depositi e i prelievi sulla piattaforma SALT con effetto immediato“, ha detto il CEO Shawn Owen ai clienti.

Non ha chiarito esattamente come l’FTX abbia avuto un impatto su SALT.