Celsius Network: arrivano i rimborsi? Gli utenti sono in rivolta

I mutuatari non sono stati in grado di rimuovere la loro garanzia dal servizio di landing e borrowing di criptovalute Celsius poiché ha fermato i ritiri nel mese di giugno, poco prima di dichiarare fallimento secondo l’articolo 11.

Celsius Network, un prestatore di criptovalute ora in bancarotta che gestiva asset per un valore di oltre 12 miliardi di dollari all’inizio di quest’anno, è stato costretto al fallimento a luglio perché i valori delle criptovalute sono crollati. Provocando una grave carenza di liquidità a livello di settore. La storia non finisce qui, però, perché molti dei clienti di Celsius sono stati ingannati dall’azienda cadendo nell’inganno.

celsius network fallimento rimborsi
Adobe Stock

I clienti di Celsius sono stati ingannati per milioni di dollari.

Si dice che migliaia di titolari di prestiti abbiano più di 812 milioni di dollari in garanzie bloccate sulla piattaforma. Inoltre i registri dei fallimenti rivelano che anche dopo che i clienti hanno riscattato i loro prestiti, Celsius ha trascurato di fornire garanzie.

Knitowski, CEO di Phunware, una startup con sede in Texas, ha dichiarato:

“Ogni dettaglio di ciò che hanno fatto non era corretto. Se il mio CFO o io avessimo fatto qualcosa di simile, saremmo stati addebitati all’istante.”

I creditori stanno navigando attivamente nel processo fallimentare nel tentativo di recuperare almeno una parte del denaro loro dovuto.

La dichiarazione di Celsius di venerdì secondo cui stava vendendo la piattaforma di custodia degli asset nota come GK8 a Galaxy Digital ha dato loro motivo di essere ottimisti per il futuro.

Chi otterrà i soldi?

Il denaro dell’accordo deve essere utilizzato per pagare le spese legali, secondo David Adler, un avvocato fallimentare presso McCarter & English che rappresenta i creditori di Celsius.

Il rappresentante legale dei creditori di Celsius è David Adler. Successivamente, c’è la possibilità che i soldi rimangano per i clienti precedenti.

La domanda più cruciale, secondo Adler, è chi ha diritto al denaro che riceve da GK8. Adler ha indicato di essere il portavoce di un gruppo di 75 mutuatari. Questi hanno circa 100 milioni di dollari in risorse digitali sulla piattaforma di Celsius.

Il modello Celsius Network continua

Questo problema è emerso più volte nel settore delle criptovalute, l’ultima è stata la morte del’exchange FTX avvenuta la prima settimana del mese scorso.

Sam Bankman Fried, fondatore ed ex CEO dell’exchange in bancarotta, ha informato i suoi follower su Twitter che tutto era in ordine con le risorse dell’azienda. Il giorno successivo, stava chiedendo un pacchetto di salvataggio nel bel mezzo di una crisi di liquidità.

Impostazioni privacy