Binance e Kraken sono stati accusati di aver violato le sanzioni statunitensi nei confronti di cittadini e società iraniane. Gli exchange inizialmente hanno provato a negare le accuse avanzate.

Gli exchange di criptovaluta che competono con Binance e Kraken, entrambi precedentemente accusati di aver violato le sanzioni statunitensi, stanno ora supportando una piattaforma di rilevamento delle frodi e verifica dell’identità per le risorse digitali.

binance kraken
Adobe Stock

Le armi di capitale di rischio degli exchange si sono unite a una serie di precedenti investitori nel round di serie A + da $ 23 milioni di AUD ($ 15,2 milioni) di FrankieOne. Il round A + ha lo scopo di continuare a raccogliere fondi, spesso per raggiungere un obiettivo interno, pur mantenendo una valutazione simile.

Cosa succede a Binance e Kraken

Kraken Ventures e Binance Labs si uniscono agli ex investitori di FrankieOne Apex Capital, Reinventure e Tidal Ventures. Il round è stato co-guidato da AirTree Ventures e Greycroft. L’azienda non ha rivelato il suo nuovo valore. Tuttavia, secondo i dati di Pitchbook, nell’ottobre 2021 è stato valutato a 36,9 milioni di dollari post-money.

Secondo una dichiarazione rilasciata lunedì, il finanziamento totale della piattaforma finora è di $45 milioni di AUD (29 milioni di USD). I nuovi fondi saranno principalmente utilizzati per espandere le operazioni in Asia Pacifico e Nord America.

Non sono le prime accuse

Entrambi gli exchange sono stati precedentemente accusati di aver violato le sanzioni statunitensi, in particolare consentendo ai clienti iraniani di archiviare e scambiare criptovalute sui loro sistemi. Inizialmente, entrambe le società hanno contestato le accuse.

Lunedì, Kraken ha accettato di pagare una multa di $ 360.000 al Tesoro degli Stati Uniti dopo che l’autorità di regolamentazione bancaria ha scoperto che l’exchange ha completato 826 transazioni per conto di iraniani tra ottobre 2015 e giugno 2019. Il tutto per un valore di circa 1,7 milioni di dollari.

Nonostante disponga di procedure adeguate per impedire ai clienti non autorizzati di aprire account, Kraken non è riuscita ad applicare il blocco degli indirizzi IP su tutta la sua piattaforma, secondo il dipartimento. Non è noto se una VPN possa aggirare i tentativi di vietare un indirizzo IP.

Nel frattempo, Binance è stata accusata di aver elaborato transazioni per ben 8 miliardi di dollari in quattro anni, a partire dal 2018, consentendo un flusso regolare di transazioni tra se stessa e l’exchange locale iraniano Nobitex, secondo Reuters. Secondo i rapporti, Nobitex ha consigliato ai consumatori come evitare le sanzioni statunitensi.

“È estremamente difficile per le aziende creare un’esperienza di onboarding di livello mondiale riducendo al minimo le frodi”, ha dichiarato il CEO di FrankieOne Simon Costello in una nota. “

Secondo Costello, la startup è in grado di farcela.

Collegando organizzazioni bancarie, fintech, criptovalute e di gioco a centinaia di fonti di dati in 48 mercati. Frankie consente a un’unica API di accedere ai fornitori di identificazione e protezione dalle frodi in tutto il mondo.

Secondo la società, la piattaforma si è sviluppata in modo significativo nell’ultimo anno, quadruplicando le sue entrate. Westpac, una delle “quattro grandi” banche australiane, è un cliente dell’azienda, così come Shopify e Afterpay, così come Pointsbet, una piattaforma di scommesse sportive.