L’azienda italiana Bending Spoons, che ha sviluppato l’app Immuni, ha acquistato Evernote, che ha più di 250 milioni di utenti attivi. Al di là dei termini economici, l’accordo diventerà ufficiale nei primi mesi del 2023.

Bending Spoons, uno studio di design italiano, ha acquisito Evernote, il popolare strumento per raccogliere appunti e appuntamenti.

Bending Spoons evernote
Adobe Stock

La stessa Evernote Corporation ha annunciato come data ufficiale di risoluzione dell’accordo il 1° gennaio 2023. Ignorate le condizioni economiche della transazione.

Evernote, un acquisto colossale

Anche se Evernote è apparso per la prima volta sugli smartphone nel 2008, le origini del programma possono essere fatte risalire ai primi anni 2000, quando l’imprenditore americano di origine russa Stepan Pachikov ha rilasciato un software di riconoscimento grafico per Windows con uno spazio dedicato per l’archiviazione delle scansioni.

Con la versione 3.0, rilasciata nel 2008, è arrivato il servizio web e, successivamente, l’app per smartphone. Il successo è stato quasi istantaneo, con il servizio web che ha raggiunto 11 milioni di utenti solo tre anni dopo il suo lancio. Numeri che, nel contesto del panorama mobile di inizio 2010, possono essere considerati impressionanti.

Con l’arrivo dei fondi di investimento Sequoia, Meritech Capital e Nikkei, la capitalizzazione dell’azienda supera il milione di dollari nel 2013. Tuttavia, da quel momento, nonostante i cambiamenti nelle politiche di monetizzazione e alcune collaborazioni fallite, il valore dell’azienda è diminuito.

Evernote ha 250 milioni di utenti attivi e oltre 100 milioni di dollari di entrate ricorrenti.

L’attuale CEO, Ian Small, subentra nel 2018 e riesce a raggiungere alcuni obiettivi significativi. Tra questi i 250 milioni di utenti attivi e 100 milioni di dollari di entrate ricorrenti.

“La decisione di accettare l’offerta di Bending Spoons è un passo significativo nel nostro viaggio per rendere Evernote un’estensione del tuo cervello”, ha affermato un margine di accordo. “La nostra collaborazione con Bending Spoons ci consentirà di migliorare il nostro team e fornire offerte migliori, sia nel settore aziendale che in quello dei consumatori”.

Bending Spoons è uno dei maggiori sviluppatori di app in Europa

Anche se Bending Spoons è uno degli studi di sviluppo di app più citati in Europa – tra i suoi lavori più importanti ci sono la suite di editing video Splice e l’app di fotoritocco IA Remini – l’azienda è impegnata nello sviluppo del sistema immunitario.

Infatti, il governo italiano ha assegnato a Bending Spoons la progettazione e lo sviluppo dell’applicazione ufficiale di tracciamento dei contatti per il COVID-19 nell’aprile 2020. Lo studio milanese ha concesso al governo italiano una licenza perpetua e irrevocabile per gestire Immuni, con passaggio di gestione da Bending Spoons a SOGEI a ottobre 2020.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

“Il nostro obiettivo in Bending Spoons è lasciare un’impressione positiva e duratura sui nostri clienti, membri del team e società in generale.” Ogni giorno, milioni di persone in tutto il mondo usano Evernote per organizzare la propria vita”, ha affermato Luca Ferrari, amministratore delegato di Bending Spoons. “Evernote si adatta perfettamente al portafoglio di Bending Spoons e siamo lieti di dare il benvenuto alla loro vasta e fedele base di clienti. “