Dopo il fallimento dell’exchange di criptovalute FTX, ci sono lezioni importanti per gli investitori in valute digitali, secondo gli esperti finanziari, che dovremmo tenere bene a mente prima di commettere nuovamente costosi errori.

Quando si cerca di guadagnare velocemente nel settore finanziario ancora in evoluzione e non regolamentato, il crollo di FTX serve a ricordare che “non esiste un pranzo gratis”, secondo Jon Ulin, CEO di Ulin & Co. Wealth Gestione.

L’11 novembre 2022, l’exchange di criptovalute FTX, con sede alle Bahamas, ha presentato istanza di fallimento negli Stati Uniti, chiedendo la protezione del tribunale mentre cercava un modo per rimborsare i soldi degli utenti.

ftx fallimento lezioni
Adobe Stock

Dopo un anno davvero difficile per le risorse digitali, il recente crollo dell’exchange di criptovalute FTX ha colto alla sprovvista molti investitori. I clienti sono ora in attesa di informazioni su una stima di $ 1 miliardo a $ 2 miliardi di fondi mancanti.

Mentre FTX cerca protezione dal fallimento, il futuro dell’azienda e le indagini sugli asset in via di estinzione sono nel limbo. Ma gli esperti affermano che ci sono lezioni importanti per gli investitori di criptovaluta.

Quando si cerca di guadagnare velocemente in un settore finanziario ancora in evoluzione e non regolamentato, il crollo di FTX serve come promemoria che “non esiste un pranzo gratis”, secondo il pianificatore finanziario certificato Jon Ulin, CEO di Ulin & Co. Wealth Management a Boca Raton, Florida.

Ulin ha consigliato di esercitare “discrezione e scetticismo” nella valutazione delle risorse e dei relativi prodotti promossi da “atleti professionisti, celebrità e personalità dei media” e di investire “ciò che sei disposto a perdere al 100%, come a Las Vegas”. (Seppur altrettanti esperti sentono i brividi di fronte a tale affermazione ndr)

Ecco alcuni aspetti del fallimento di FTX per gli investitori.

Essere consapevoli dei rischi associati all’allocazione delle partecipazioni in criptovaluta.

Circa il 50% dei clienti di Kevin Lum, un CFP e fondatore del Foundry Financial di Los Angeles, che lavora con investitori più giovani, possiede una qualche forma di criptovaluta.

Sebbene non creda necessariamente che i clienti debbano ridurre la loro esposizione. Ha affermato che dovrebbero essere consapevoli dei luoghi in cui è archiviata la valuta digitale e dei potenziali rischi associati a ciò.

Mentre le istituzioni finanziarie tradizionali come Fidelity entrano nello spazio delle criptovalute. “Penso che il crollo di FTX finirà per essere un bene per loro perché hanno un certo livello di fiducia”, ha detto Lum.

Fidelity Investments ha annunciato l’intenzione di introdurre un prodotto di criptovaluta senza commissioni all’inizio di questo mese, consentendo agli investitori di acquistare e vendere bitcoin ed ether.

Il collasso di FTX ha anche riacceso l’interesse per il cold storage o per disattivare la valuta digitale per renderla meno a prova di hacker. L’azione, tuttavia, rende gli asset meno liquidi e più lenti da negoziare.

La necessità costante di diversificazione

Una parte significativa di una singola partecipazione, sia che tu stia investendo in azioni, criptovalute o altri asset, può essere rischiosa, secondo gli esperti.

George Gagliardi, CFP e fondatore di Coromandel Wealth Management a Lexington, Massachusetts, tiene a ricordare sempre: “La diversificazione è sempre importante.”

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

I crolli dei prezzi delle criptovalute di quest’anno sono stati “una dolorosa lezione sull’importanza di diversificare le proprie classi di investimento per gli individui che avevano un’allocazione molto elevata alle criptovalute. Sia in FTX che no”, ha affermato.