Un’altra battuta d’arresto per il fondatore ed ex Ceo di FTX Sam Bankman-Fried, al via la strada legale presso l’Ufficio di Manhattan degli Stati Uniti.

Le autorità negli Stati Uniti probabilmente intraprenderanno un’azione legale, che sarebbe l’ennesima battuta d’arresto per il fondatore di FTX Sam Bankman-Fried. Sam Bankman-Fried e l’exchange di criptovalute FTX sono gli obiettivi delle accuse penali preparate dall’ufficio del procuratore statunitense di Manhattan.

FTX sam bankman fried
Adobe Stock

Le accuse sarebbero probabilmente relative alla frode dei clienti in primis, ma molti altri capi d’accusa sono al momento in fase di preparazione. In precedenza, lo stile di gestione di SBF è stato criticato in tribunale dal nuovo CEO dell’exchange, John Ray.

Sam Bankman-Fried: le prime accuse penali.

Le autorità di Manhattan stanno probabilmente indagando sulla presunta appropriazione indebita di fondi tra FTX e Alameda Research. Il corrispondente di Fox News Charles Gasparino cita gli addetti ai lavori nell’ufficio del procuratore degli Stati Uniti di Manhattan. Evidentemente, la Procura spera di sporgere denuncia entro la fine del 2022. L’uso improprio dei fondi dei clienti sarebbe probabilmente oggetto delle accuse processuali.

In risposta ad ulteriori rivelazioni sulla presunta appropriazione indebita di fondi dei clienti da parte di Fried da parte di Sam Bankman Fried e mentre le autorità delle Bahamas cercano di assumere un ruolo guida nel caso, fonti vicine all’ufficio del procuratore degli Stati Uniti di Manhattan affermano che l’ufficio ha in programma di preparare le accuse entro la fine dell’anno riguardo allo scandalo FTX.

Inoltre, la SEC sta esaminando il potenziale uso improprio dei fondi statunitensi FTX. Inoltre, i funzionari della Casa Bianca hanno recentemente dichiarato che stavano esaminando attentamente la situazione FTX. Secondo un addetto stampa della Casa Bianca, le criptovalute stanno rovinando la vita degli americani normali. Hanno aggiunto che la Casa Bianca vede la supervisione delle criptovalute come una questione cruciale. I recenti sviluppi relativi alle criptovalute hanno evidenziato la necessità di una regolamentazione, ha continuato il segretario.

Procedure concorsuali

John Ray, il nuovo CEO di FTX, ha parlato della situazione dell’azienda durante la procedura fallimentare del capitolo 11. Ha affermato che la situazione era inaudita e diversa da qualsiasi fallimento aziendale a cui avesse mai assistito. Ray ha definito la situazione “un completo fallimento dei controlli aziendali” in un atto giudiziario. Ha continuato dicendo che non c’erano dati finanziari affidabili.

Un prestito personale da 1 miliardo di dollari

Da quanto emerso dai documenti ottenuti, Bankman-Fried ha ottenuto un prestito personale da 1 miliardo di dollari da Alameda Research, una delle quattro società silo che hanno avuto un impatto importante sulla scomparsa dell’exchange di criptovalute FTX.

Nei documenti di fallimento del capitolo 11 in corso, John Ray III, il nuovo CEO di FTX, ha rilasciato una dichiarazione formale che ha rivelato ulteriori furti finanziari da parte di Bankman Fried. Anche Nishad Singh, direttore dell’ingegneria di FTX, ha ricevuto un prestito di 543 milioni di dollari da Alameda Research, afferma il deposito.

John Ray III, la persona incaricata di mettere insieme i fatti dopo il famigerato crollo della Enron, è stato piuttosto diretto nella sua presentazione iniziale al tribunale fallimentare del distretto del Delaware. “È peggio di qualsiasi cosa avesse mai visto nella sua carriera professionale”, ha continuato a ripetere.

Audizione del comitato della Camera americana

Secondo i rapporti, il comitato per i servizi finanziari della Camera degli Stati Uniti terrà un’audizione a dicembre sulla chiusura dell’exchange di criptovalute FTX.

I rappresentanti Maxine Waters (D-Calif.) e Patrick McHenry (R-NC), presidente e membro di rango del comitato, hanno dichiarato in una dichiarazione congiunta che i legislatori sarebbero interessati a saperne di più sulla scomparsa di FTX e sulle sue più ampie implicazioni per l’ecosistema delle criptovalute.

Lo scandalo FTX

Secondo un precedente rapporto, FTX ha finanziato Alameda Research, una società commerciale ad essa affiliata, con miliardi di dollari di asset dei clienti per finanziare operazioni rischiose, ponendo le basi per il crollo improvviso dell’azienda. Non è stato in grado di colmare il divario con il suo miliardo di dollari di attività liquide e alla fine ha dovuto dichiarare bancarotta.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Tuttavia, secondo recenti notizie, SBF non è ancora pronto ad arrendersi perché intende raccogliere fondi da fonti alternative nel disperato tentativo di rilanciare il suo exchange di criptovalute FTX insolvente.