L’ex segretario al Tesoro Larry Summers ha paragonato il brusco crollo dell’exchange di criptovalute FTX alla crisi Enron dei primi anni 2000.

In un’intervista con Bloomberg per “Wall Street Week”, Summers ha affermato che mentre “molte” persone hanno collegato questo alla crisi della Lehman Brothers, crede che sia più simile allo scandalo Enron.

crollo ftx
Adobe Stock

Lehman Brothers era una banca di investimento fallita che è fallita nel 2008. È stato il più grande fallimento del suo tempo, con un periodo di liquidazione di 14 anni. Alla fine, il fiduciario James W. Giddens è stato in grado di restituire più di 115 miliardi di dollari a clienti e creditori.

L’affare Enron come FTX

L’affare Enron, d’altra parte, è stata una controversia contabile che ha coinvolto la Enron Corporation, una società energetica americana che ha dichiarato bancarotta nel 2001 dopo aver scoperto di aver partecipato a oscure attività commerciali e contabili.

“Molte persone l’hanno paragonato a Lehman. “Lo paragonerei a Enron”, ha dichiarato Summers, aggiungendo:

“Gli uomini più saggi nella stanza.” Non solo errori finanziari, ma anche accenni di frode, secondo gli studi. Le denominazioni degli stadi si verificano all’inizio dell’esistenza di un’azienda. “Una vasta eruzione di denaro da cui nessuno sa da dove provenga.”

Il confronto di Summers tra FTX ed Enron nasce a causa di somiglianze significative nel modo in cui hanno fallito. Enron, ad esempio, ha accettato un contratto di sponsorizzazione da 100 milioni di dollari e 30 anni con gli Houston Astros per chiamare il loro stadio Enron Field. Tutto mentre FTX ha accettato un accordo di sponsorizzazione da 135 milioni di dollari e 19 anni per nominare la FTX Arena, sede della NBA di Miami Calore.

Come riportato in precedenza, la disperata ricerca di investitori da parte di FTX per ripristinare il proprio bilancio si è conclusa venerdì quando l’azienda ha dichiarato bancarotta secondo il capitolo 11. Culminando in uno scioccante e inaspettato scivolone per uno dei principali scambi di criptovalute del mondo.

FTX US inclusa nel procedimento fallimentare

In particolare, FTX US, la sussidiaria statunitense dell’exchange di criptovalute, è stata inclusa nel procedimento, nonostante le dichiarazioni dell’ex CEO secondo cui il loro exchange statunitense andava bene.

Mentre molti esperti del settore hanno avvertito che è in arrivo un maggiore controllo normativo a seguito della debacle di FTX, Summers ha sottolineato che la fine dell’exchange è dovuta a “concetti finanziari piuttosto basilari” violati dai dirigenti di FTX.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

“Probabilmente si tratta meno della complessità delle sfumature della regolamentazione delle criptovalute e più di alcuni principi finanziari di base che risalgono agli scandali finanziari nell’antica Roma”. Questo ha detto Summers a Bloomberg.