Secondo i documenti di investimento visti dal Financial Times, il giorno prima che FTX.com dichiarasse bancarotta, l’exchange di criptovalute mondiale di Sam Bankman Fried aveva solo 900 milioni di dolalri di attività liquide contro 9 miliardi di passività.

La maggior parte di queste attività liquide erano $ 470 milioni in azioni Robinhood di proprietà di un’entità Bankman-Fried che non è stata inclusa nella dichiarazione di fallimento di venerdì. Questo secondo un bilancio internazionale di FTX datato giovedì.

ftx hack
Adobe Stock

Bandiere rosse per gli utenti in tutto il mondo

Il documento, che è stato reso disponibile ai potenziali investitori prima del fallimento, dipinge un quadro dettagliato dei problemi finanziari dell’impero delle criptovalute FTX. Avverte che gli utenti di FTX in tutto il mondo potrebbero subire gravi perdite su qualsiasi denaro o asset di criptovaluta che detenevano nell’exchange.

Un anno di mercati che non si era mai visto

La scomparsa di FTX ha inferto un duro colpo al settore delle criptovalute, che quest’anno è già stato colpito da una serie di fallimenti aziendali. Il mercato delle criptovalute ha vissuto uno dei suoi peggiori anni nel 2022, grazie all’hack di Axie Infinity, al disastro di Terra LUNA, alla liquidazione 3AC e all’insolvenza Celsius.

Sam Bankman Fried, il brillante cavaliere della FTX Debacle Crypto, si è rapidamente convertito in un’icona del settore e fonte di ispirazione per molti. Ha creato FTX, uno degli exchange di criptovalute più potenti per competere con Binance e Coinbase. Ha guadagnato ancora più notorietà e onore quando ha assistito alla ricostruzione di SushiSwap. Un protocollo Defi, quando il suo creatore è scomparso senza lasciare traccia.

Tuttavia, con la scomparsa del grande exchange di questa settimana, Sam ha perso praticamente tutte le sue ricchezze e le risorse degli utenti. Risorse bloccate nei wallet dell’exchange. Rendendolo uno degli uomini più disprezzati nella lunga lista di inadempienti delle criptovalute.

Come affermato in precedenza, il suo exchange ha un buco di 9 miliardi di dollari nel suo bilancio che Sam deve ancora colmare. Nonostante i disperati tentativi di stringere partnership con importanti organizzazioni e individui di criptovalute.

Aggiornamenti sull’hack

In risposta a Mario Nawfal, il CSO di Kraken Exchange Nick Percoco ha twittato che lo staff di Kraken ora conosce il nome della persona che ha hackerato FTX.

Poiché l’hacker ha utilizzato l’exchange per scaricare i beni rubati durante l’hacking, la procedura KYC (Know Your Customer) di Kraken è stata sufficiente per consentire al team di Kraken di identificare l’hacker.

Mario Nawfal, fondatore e CEO di IBCgroup.io, ha dichiarato su Twitter che l’hacker è molto probabilmente un insider inetto.

“L’identificativo dell’utente ci è noto.”

Lo sforzo congiunto della Comunità

Anche Satoshi Stacker, noto YouTuber e sostenitore di criptovalute e NFT, ha rimarcato la situazione, sottolineando che l'”Hacker” di FTX ha recentemente finanziato il suo portafoglio TRX da Kraken.

Tobias Silver, il creatore di just.money, è stato lodato da Dyma Budorin, CEO e co-fondatore di Hacken.io, per il suo studio dettagliato degli account FTX Tron. Budorin ha stabilito che dietro FTX c’è un insider o una frode in uscita a causa dell’incapacità dell’hacker.

Kraken e le forze dell’ordine lavoreranno quasi sicuramente insieme per rintracciare e arrestare l’individuo identificato.

La notizia di un attacco informatico da 600 milioni di dollari è arrivata poche ore dopo che FTX ha annunciato la sua decisione di presentare istanza di fallimento volontario ai sensi del capitolo 11. Prima dell’attacco, Sam Bankman-Fried si è dimesso dal suo ruolo di CEO di FTX. Secondo il documento, circa 130 ulteriori organizzazioni affiliate a FTX sono anche parti del procedimento.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Secondo i rapporti, quasi 1 miliardo di dollari di depositi dei clienti sono svaniti dall’exchange di criptovalute fallito FTX e si presume che Bankman-Fried abbia utilizzato una “backdoor” nel sistema di contabilità di FTX per sottrarre denaro privatamente.