Sam Bankman-Fried rompe il silenzio su Twitter e rivela i prossimi passi di FTX: vediamo cosa ha detto e a cosa dobbiamo stare attenti.

Sam Bankman-Fried si è scusato per la crisi che ha travolto FTX, twittando: “Ho fatto una ca**ata e avrei dovuto fare di meglio“.

sam bankman fried ftx
Criptomercato.it

SBF ha sottolineato che l’attuale crisi di liquidità colpisce gli utenti della piattaforma internazionale di FTX e non i clienti con sede negli Stati Uniti.

Sam Bankman-Fried rompe il silenzio su Twitter e rivela i prossimi passi di FTX

In un lungo thread su Twitter, il CEO assediato ha ammesso che avrebbe dovuto essere più comunicativo e ha offerto un aggiornamento sullo stato attuale delle cose.

SBF ha insistito sul fatto che FTX International “ha attualmente un valore di mercato totale di attività/garanzie superiore ai depositi dei clienti“. Tuttavia questo valore è diverso dalla liquidità.

Ed è questa mancanza di liquidità che ha causato problemi con i prelievi. L’exchange non aveva abbastanza dollari a disposizione per onorare le richieste degli utenti.

Quando piove, piove a dirotto. Domenica abbiamo visto circa 5 miliardi di dollari di prelievi, il più grande con un enorme margine“.

Il 30enne ha continuato dicendo che la sua “priorità numero uno” sta facendo bene agli utenti. Al momento FTX sta correndo per raccogliere liquidità da partner esterni.

Non posso fare promesse al riguardo. Ma ci proverò. E darò tutto ciò che devo se questo lo farà funzionare“.

Ha detto che sono in corso colloqui con un certo numero di players e “ogni centesimo” dei fondi raccolti “andrà direttamente agli utenti, a meno che o fino a quando non avremo fatto bene da loro“.

Dopodiché, gli investitori – vecchi e nuovi – e i dipendenti che si sono battuti per ciò che è giusto per la loro carriera e che non erano responsabili di nessuna delle ca**ate. Perché alla fine della giornata, ero CEO, il che significa che *io* ero responsabile di assicurarmi che le cose andassero bene. *Io*, in definitiva, avrei dovuto essere in cima a tutto. Ho chiaramente fallito in questo. Mi dispiace.

SBF ha continuato confermando che Alameda Research chiuderà le negoziazioni e, se FTX continuerà a operare, offrirà “trasparenza radicale“. Ammettendo che questo avrebbe dovuto “probabilmente sempre” essere stato il caso, ha spiegato:

Tutte le parti interessate darebbero un’occhiata a fondo alla governance di FTX. Non sarò presente se non sono voluto. Tutte le parti interessate – investitori, autorità di regolamentazione, utenti – avrebbero un ruolo importante nel modo in cui sarebbe gestita.”

In un messaggio criptico a un “particolare sparring partner” – un cenno al CEO di Binance, Changpeng Zhao – ha detto:

Ben fatto; hai vinto.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

SBF ha giurato di continuare a condividere gli aggiornamenti man mano che arrivano.