La cruciale causa Ripple vs SEC riceve più richiesta di presentare Amicus Briefs. Tuttavia, la maggioranza degli attori stanno sostenendo Ripple (XRP), il mondo cripto intero è dalla parte della compagnia.

Il destino della lunga azione Ripple vs SEC deve ancora essere deciso da un tribunale statunitense. Tuttavia, un gran numero di individui e aziende ha chiesto di presentare Amicus Briefs nel giudizio sommario della causa XRP critica.

sec ripple xrp
Adobe Stock

La diatriba in tribunale che vede coinvolti la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti e l’organizzazione cripto Ripple (XRP) sta segnando una spaccatura storica. Da un lato vediamo coloro che cercano di difendere la libertà di scambio delle risorse digitali crittografiche e ciò che queste rappresentano, per quanto Ripple sia tutt’altro che una blockchain decentralizzata.

Dalla parte opposta abbiamo i rappresentanti delle istituzioni e dei poteri finanziari tradizionali. Impensieriti dal fatto che il consolidamento di una nuova finanza decentralizzata, libera e senza intermediari possa far perdere loro fette di mercato e potere d’azione.

Ripple contro SEC raccoglie più Amicus Curiae

Reaper Financial, LLC ha chiesto al tribunale il permesso di scrivere un Amicus Brief, secondo l’avvocato James Filan. L’azienda ha dichiarato che sosterrà le mozioni di giudizio sommario di Ripple.

Nella domanda, Reaper Financial, LLC ha dichiarato di aver generato la propria moneta nativa, RPR sull’XRPL. Viene utilizzato per condurre il voto decentralizzato. La società ha dichiarato di non avere alcuna affiliazione con RIpple.

Filan ha anche rivelato che l’avvocato di Reaper Financial, Frederick Rispoli, ha presentato una mozione per apparire Pro Hac Vice.

Ha proseguito affermando che una delle funzioni chiave dell’azienda è quella di ridurre la fornitura circolante di token bruciandoli. Tuttavia, ha deciso di non commentare le affermazioni della SEC contro Ripple.

La SEC sta facendo un’affermazione così assurda?

Secondo John Deaton, l’avvocato dei titolari di XRP nella controversia Ripple vs SEC, questo documento dimostra l’assurdità dell’affermazione della SEC. Ha continuato dicendo che confrontare la mossa LBRY per il giudizio sommario con Ripple è un errore tremendo.

Secondo Coingape, l’avvocato XRP ha rifiutato che il risultato nel caso LBRY avrebbe avuto un impatto sulla causa Ripple vs SEC. Ha sottolineato che l’esempio LBRY è nel primo circuito, mentre Ripple è nel secondo.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

L’avvocato Jeremy Hogan ha dichiarato che il brief presentato è conciso e al punto. Questo mette in evidenza il caso d’uso dell’XRPL. Tuttavia, mette in evidenza la follia dell’argomento “il token è una sicurezza”.