La prima banca a investire nel metaverso tira le prime somme: scopri se l’investimento ha prodotto i risultati sperati o se siamo lontani.

JPMorgan sta finalmente entrando nello spazio da “trilioni di dollari” del metaverso, diventando così la prima grande banca ad esplorare il mondo virtuale. Il colosso bancario statunitense ha aperto una sala virtuale sulla famosa piattaforma Decentraland.

banca metaverso
Adobe Stock

Chiamato “Onyx“, il lounge si trova nel Metajuku Mall di Decentraland, una versione virtuale del quartiere dello shopping Harajuku di Tokyo. I visitatori sono accolti per la prima volta da una tigre in roaming e dal ritratto digitale del CEO di JPMorgan, Jamie Dimon. Salendo al piano di sopra, i visitatori possono assistere ad una presentazione sull’economia delle criptovalute.

JPMorgan diventa la prima banca ad investire nel Metaverso

In un articolo intitolato “Opportunities in the Metaverse“, JPMorgan ha osservato che può operare come banca nel metaverso tanto quanto nel mondo reale. Simile al suo ruolo di banca tradizionale, JPMorgan potrebbe esplorare diversi modi per facilitare i pagamenti internazionali, i cambi e altri servizi finanziari nel metaverso.

Pensiamo spesso a come sarà l’economia del metaverso. Ci sono opportunità in quasi tutte le aree di mercato. Non siamo qui per suggerire che il metaverso, così come lo conosciamo oggi, prenderà il posto di tutte le interazioni umane, ma piuttosto per esplorare le molte interessanti opportunità che offre sia ai consumatori che ai marchi“.

Il potenziale ritorno sull’investimento nel metaverso secondo JPMorgan

JPMorgan, nel suo rapporto, ha anche riconosciuto l’immenso potenziale del metaverso, sottolineando il fatto che già oggi vengono spesi più di 54 miliardi di dollari ogni anno in beni virtuali. Quasi il doppio dell’importo speso per l’acquisto di musica. Innanzitutto, la natura decentralizzata dello spazio ha attratto molti creators di NFT che utilizzano il Web3 per monetizzare il proprio lavoro.

Probabilmente nei prossimi anni il Metaverso si infiltrerà in ogni settore, con un’opportunità di mercato stimata di oltre $1 trilione di entrate annuali. Questa economia di proprietà democratica, unita alla possibilità di interoperabilità, potrebbe sbloccare immense opportunità economiche, per cui i beni e i servizi digitali non sono più vincolati a una singola piattaforma o contesto di gioco“.

Secondo l’istituto finanziario, il prezzo medio della terra nel metaverso è raddoppiato: da $6.000 a $12.000 tra giugno e dicembre dello scorso anno. JPMorgan prosegue prevedendo che la spesa pubblicitaria in-game aumenterà a 18,4 miliardi di dollari all’anno entro il 2027.

Sebbene una parte significativa del rapporto si sia concentrata sui pro del metaverso, JPMorgan non ha mancato di sottolineare i difetti esistenti nell’attuale esperienza lato utente, i colli di bottiglia e le scarse prestazioni degli avatar:

Nonostante la grande eccitazione per le possibilità del Metaverso, per consentire il suo pieno potenziale di coinvolgimento, costruzione di comunità, espressione personale e commercio, le aree chiave devono essere ulteriormente sviluppate e maturate“.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Per un approfondimento sul tema, puoi consultare questo articolo: JPMorgan diventa la prima banca all’interno del metaverso di Decentraland