La Federal Reserve degli Stati Uniti (FED) è molto vicina a realizzare ciò che si era prefissata di fare per proteggere il valore del dollaro americano.

Secondo la Banca Mondiale, l’economia globale dovrà affrontare una recessione a causa della politica monetaria aggressiva globale da parte di varie nazioni. La Federal Reserve statunitense ha guidato la manovra di aumento dei tassi di interesse per frenare l’inflazione.

recessione criptovalute fed
Adobe Stock

La BCE e altre banche centrali hanno seguito l’esempio. Di conseguenza, il mercato delle criptovalute ora affronta il rischio di una recessione.

Nel frattempo, la grande compagnia di trasporti e spedizioni, FedEx, sottolinea che il rallentamento della domanda è accelerato. Rivela che l’economia statunitense deve affrontare una recessione. Di conseguenza, la quota della società è diminuita del 16%.

Quanto è probabile una recessione

È responsabilità della Federal Reserve utilizzare la politica monetaria per contrastare condizioni economiche insolite. La Federal Reserve si è impegnata in un forte quantitative tightening in reazione all’inflazione alle stelle. Ha aumentato i tassi di interesse con tre grandi incrementi da 75 punti base. Nonostante i livelli di inflazione siano leggermente diminuiti, la Fed ha avuto difficoltà a contenere l’aumento dei costi.

L’IPC di agosto mostra un’inflazione su base annua peggiore del previsto dell’8,3%. Poiché il mercato ora prevede un aumento di 100 punti base, la Fed ha deciso di rafforzare l’atteggiamento aggressivo con cui ha iniziato questa fase. Secondo un sondaggio di Bloomberg di esperti, la Fed prevede di mantenere il tasso di interesse target del 4% fino al 2023.

La senatrice Elizabeth Warren del Massachusetts ha messo in dubbio la posizione assertiva di Powell e ha sottolineato che potrebbe far precipitare una recessione senza affrontare la fonte sottostante dell’inflazione.

L’effetto della recessione sulle criptovalute

Bitcoin, la prima e più importante criptovaluta è stata creata nel 2009 in seguito alla precedente significativa recessione del 2008. Pertanto, è discutibile come la recessione influenzerebbe le criptovalute. Alcuni esperti affermano che il mercato azionario crolla quando le aziende lottano per realizzare un profitto durante una recessione. Di conseguenza, anche le criptovalute, che hanno una forte correlazione con il mercato generale, incontreranno difficoltà.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Altri attirano l’attenzione sul fatto che durante una recessione, i consumatori cercheranno di investire in altre valute quando il dollaro scende. Pertanto, durante l’inflazione, il mercato delle criptovalute prospererà.