Gary Gensler, presidente della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti, afferma che sosterrà la decisione del Congresso di cedere la supervisione delle criptovalute alla Commodity Futures Trading Commission (CFTC).

La SEC e la CFTC sono state ai ferri corti, soprattutto per quanto riguarda la distinzione tra titoli e commodities quando si tratta di criptovalute.

sec bitcoin stati uniti
Adobe Stock

Disegno di legge del Congresso per conferire alla CFTC maggiore autorità su determinate risorse digitali

Il commento è stato divulgato ieri (giovedì 8 agosto) dal Wall Street Journal. Le osservazioni sono state fatte da Gary Gensler giovedì, secondo il rapporto, mentre parlava a una conferenza del settore. Gensler ha dichiarato di essere d’accordo con la più recente legislazione del Congresso.

Alla CFTC verrebbe concesso il controllo primario sulle criptovalute in base a un disegno di legge presentato in precedenza dal Congresso. Il disegno di legge è stato introdotto in un momento in cui la SEC e la CFTC erano in disaccordo sul controllo della criptovaluta.

Gensler afferma che finché il disegno di legge non renderà la SEC impotente a questo proposito, lo sosterrà. Ha specificamente affermato che “token non di sicurezza e relativi intermediari” dovrebbero rientrare nell’ambito della competenza della CFTC. Ciò suggerisce che la SEC dovrebbe continuare a essere in grado di controllare le criptovalute che considerano titoli.

Cerchiamo di evitare di minare accidentalmente le leggi sui titoli che supportano i mercati dei capitali da 100 trilioni di dollari. I nostri mercati dei capitali sono l’invidia del mondo grazie alle leggi sui titoli secondo Gensler.

Gensler è stato l’undicesimo presidente della CFTC dal presidente Barack Obama dal 2009 al 2014 prima di entrare a far parte della SEC.

È possibile che il conflitto tra la SEC di Gensler e la CFTC continui

La lotta per la supremazia tra la SEC e la CFTC potrebbe continuare nonostante la legislazione del Congresso. Il disegno di legge non aggiunge nuove informazioni, ma conferisce alla CFTC autorità sulle risorse digitali trattate come merci. Solo Bitcoin (BTC) ed Ethereum (ETH), che la SEC aveva già classificato come commodities, sono stati specificatamente menzionati nel disegno di legge come commodities.

Tuttavia, il disegno di legge prevede che le aziende di criptovaluta che si occupano di risorse digitali si registrino presso la CFTC. Poiché la CFTC è rinomata per le sue politiche pro-crypto, la decisione sembrava fare appello alla maggior parte delle entità nello spazio crittografico. La SEC, non tanto.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il conflitto potrebbe continuare se la SEC continuasse a classificare le attività come titoli a dispetto dell’opinione del resto dei mercati. Il test Howey viene utilizzato per determinare se un bene è un titolo o meno, secondo la SEC. Tuttavia, John Berry, un ex avvocato della SEC, ha precedentemente discusso contro l’efficacia di questo.