Il mercato delle criptovalute sta crollando in modo violento da ieri, senza dar segni di voler neanche tentare la ripresa. I motivi del crollo non sono noti, ma qualche riflessione è doverosa.

Bitcoin sta mostrando tendenze estremamente ribassiste. È sceso di oltre il 5% nelle ultime 24 ore e attualmente viene scambiato a $18.786. Il crollo delle criptovalute ha spinto l’esperto investitore, Michael Burry, a prevedere una crisi economica a livello del 2008.

michael burry crollo criptovalute mercati
Criptomercato.it

Burry è stato uno dei pochi esperti a prevedere la crisi immobiliare e dei mutui subprime del 2008.

Perché Michael Burry prevede una crisi economica

La previsione di Burry di una crisi economica si basa su una serie di variabili. La sua previsione è stata fatta subito dopo il crollo del mercato delle criptovalute. Il prezzo di Bitcoin è diminuito di oltre l’8% nell’ultima settimana. Anche se la fusione di Ethereum è iniziata con successo, i prezzi di ETH stanno attualmente registrando un trend molto negativo. Nelle ultime 24 ore, ETH è diminuito di quasi il 9%.

Dogecoin, Solana, Polkadot, MATIC ed Ethereum Classic sono alcuni altri altcoin che sono diminuiti dall’8% al 10%.

La previsione di Burry è guidata da una serie di fattori, incluso il crash delle criptovalute. Ha anche sollevato il crollo del mercato per le SPAC. Il mercato delle società di acquisizione per scopi speciali ha raggiunto il suo picco nel 2021, ma poi ha sofferto molto. Burry sottolinea anche il crollo del mercato azionario.

La sua previsione tiene conto di una serie di fattori importanti, tra cui l’attuale crisi inflazionistica. Secondo l’indice dei prezzi al consumo, l’inflazione è ai massimi storici. Per combattere l’inflazione, la Federal Reserve sta aumentando i tassi di interesse e inasprindo la politica monetaria.

Il presidente della Fed Jerome Powell ha recentemente esortato gli individui e le aziende a prepararsi alle difficoltà mentre la Fed combatte l’inflazione.

Ciò che l’economia sperimenterà in futuro

L’economia statunitense è attualmente in grosse difficoltà. Oltre a far fronte all’inflazione record, è adesso anche possibile una recessione. L’imminente rilascio dell’IPC sarà seguito da vicino dal mercato. L’andamento dell’inflazione è al ribasso, secondo dati recenti.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Attualmente, lo strumento CME Fed Watch prevede una probabilità del 75% di un successivo aumento di 75 punti base dei tassi di interesse. La posizione aggressiva della Fed potrebbe essere moderata da ulteriori dati positivi sull’IPC.