Il consulente legale che rappresenta gli exchange di criptovalute Bittrex e Poloniex ha aderito alle richieste dello studio legale Roche Freedman di essere liberato dalla causa in corso a seguito delle polemiche che stanno travolgendo l’azienda.

Kyle Roche, socio fondatore di Roche Freedman LLP, uno studio legale specializzato in contenziosi in materia di criptovalute, si è recentemente ritirato da una serie di azioni collettive intentate dal suo studio.

La decisione dell’avvocato di dimettersi è arrivata in risposta a un video virale ampiamente condiviso in cui l’avvocato è stato visto discutere dei collegamenti con Ava Labs, i principali sviluppatori di Avalanche.

tether
Adobe Stock

Gli avvocati degli imputati nelle cause legali del suo studio non erano convinti dalla decisione di Kyle Roche di ritirarsi da diverse azioni legali collettive. Roche Freedman è ora escluso dalla class action contro la società dall’emittente di stablecoin Tether.

La lettera alla Corte

Presentando una lettera di reclamo alla Corte distrettuale degli Stati Uniti per il Distretto Meridionale di New York, gli avvocati di Poloniex e Bittrex stanno ora intensificando le loro richieste che lo studio legale sia completamente rimosso dal caso.

Gli avvocati hanno scritto nella lettera che:

“Sebbene i Convenuti di Exchange riconoscano che in questo caso è emesso un ordine cautelare, ci si può aspettare che gli avvocati rispettino tali ordini. Le recenti dichiarazioni del signor Roche sollevano serie preoccupazioni sull’intento alla base di tale scoperta. Oltre che su come sarà utilizzata. Le dichiarazioni del signor Roche chiariscono anche che ha già utilizzato materiale riservato prodotto in contenzioso per scopi impropri.”

Roche Freedman risponde senza mezzi termini

In risposta, Roche Freedman ha affermato che le dichiarazioni fatte da Roche nei video trapelati erano “dimostrabilmente false e completamente fuori contesto”. Hanno anche affermato che i video erano girati segretamente come parte di uno schema ordito da un imputato da un’altra azione legale collettiva.

L’azienda ha confermato di aver rimosso Roche dalla sua pratica di azioni collettive. Lo ha escluso dalle altre azioni legali dell’azienda. Inoltre lo stesso Roche ha rinunciato a qualsiasi interesse finanziario nel caso Tether al fine di “evitare distrazioni inutili dal merito del caso”.

Se il tribunale accettasse di prendere in considerazione la richiesta di rimuovere completamente lo studio legale dall’azione collettiva, lo studio legale ha fatto sapere che organizzerà una conferenza stampa per affrontare la situazione attuale.

I fatti

Un gruppo di commercianti e società commerciali ha unito le forze nel giugno 2020 per intentare una causa presso il tribunale distrettuale meridionale di New York contro Tether, la sua piattaforma di scambio sorella, Bitfinex, Bittrex e Poloniex.

La causa ha affermato che gli exchange hanno utilizzato Tether per manipolare i mercati delle criptovalute. Ha affermato che Tether ha emesso USDT a se stesso senza supporto e quindi ha venduto i token di nuova emissione agli scambi. Ha anche affermato che gli scambi erano a conoscenza dei trasferimenti USDT su larga scala non supportati di Bitfinex sulle loro piattaforme.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il giudice Katherine Polk Failla ha respinto alcune di queste affermazioni nel settembre 2021 preservandone altre per il contenzioso. L’ordinanza ha infine respinto sei richieste, accolto cinque e parzialmente respinto uno. Il RICO Act, noto anche come Racketeer Influenced and Corrupt Organizations Act, è l’accusa più frequentemente respinta.