Opensea, il più grande e famoso marketplace di NFT, ha dichiarato ufficialmente che non supporterà nessun fork di Ethereum che dovesse venir creato dopo l’atteso Merge previsto per questi giorni.

Il più grande mercato di token non fungibili (NFT), OpenSea, ha dichiarato mercoledì su Twitter che consentirà solo beni digitali sulla nuova rete Proof of Stake (POS) di Ethereum.

Per garantire la transizione più fluida possibile dopo l’atteso Merge di Ethereum, il colosso NFT ha sottolineato che qualsiasi fork, un termine tecnico per quando una rete blockchain si interrompe creando “copie non ufficiali”, non sarà supportato su OpenSea.

Secondo DappRadar, OpenSea, il primo marketplace NFT lanciato su Ethereum nel 2017, ora supporta oltre 80 milioni di NFT e ha elaborato quasi 31 miliardi di dollari di volume totale dal suo lancio.

opensea fork
Adobe Stock

Gli NFT sono token basati su criptovalute che sostituiscono proprietà immobiliari, musicali e artistiche. Su scambi come OpenSea, vengono scambiati e archiviati sulla blockchain di Ethereum.

Si prevede che uno dei maggiori miglioramenti di Ethereum, l’evento di Merge, avrà luogo tra il 10 settembre e il 16 settembre. Il metodo di consenso proof of work (PoW) di Ethereum sarà sostituito da un algoritmo basato su Proof of Stake come risultato del evento.

Circle è d’accordo con la posizione di OpenSea sul Merge di Ethereum

Altre piattaforme hanno adottato una posizione molto diversa da OpenSea, che ha indicato che non supporterà alcuna versione fork di Ethereum.

Tra gli exchange di criptovalute più noti e utilizzati, ad esempio, Bitfinex ha dichiarato che avrebbe fornito scelte ai trader se la fusione portasse a un fork. Su Bitfinex sono stati introdotti due token Ethereum Chain Split: ETHW, un token Ether che supporta PoW, ed ETHS, la variante Proof of Stake.

Un business multimiliardario è sorto attorno agli NFT. Fotografia: Shutterstock Ethereum La rivoluzione NFT di Andreessen: le sue licenze NFT “non possono essere malvagie” aiuteranno a prevenire “ambiguità” legali

Ai titolari è concesso il permesso di utilizzare le immagini di loro proprietà nella creazione e vendita di opere d’arte e merci derivate da un certo numero di note imprese NFT. In particolare per la collezione Bored Ape Yacht Club. Ma ci sono alcune questioni ancora aperte.

Al fine di “stabilire condizioni di parità”, Coinbase ha anche pensato di aggiungere il token del fork ETHW all’offerta del popolare exchange, secondo un post sul blog ufficiale della piattaforma. “Lo stesso livello di controllo sarà applicato a qualsiasi token ETH derivato dal fork come a qualsiasi altro asset quotato sul nostro exchange.”

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In una dichiarazione, Circle, l’azienda dietro la seconda stablecoin USD Coin (USDC), ha concordato con la posizione di OpenSea. Affermando che “il nostro piano principale è abbracciare pienamente la rete migliorata di Ethereum con meccanismo di consenso Proof of Stake”.