Ieri Michael Saylor, il famoso miliardario grande sostenitore di Bitcoin, è stato citato in giudizio per presunta frode fiscale a Washington DC e l’intero panorama cripto è spaccato sulla vicenda.

Procuratore generale per Washington DC, Karl Racine ha sostenuto che il miliardario non avrebbe mai pagato le imposte sul reddito in città. Saylor è stato accusato di frode fiscale, nonostante la sua vita in città per più di un decennio. L’avvocato ha anche citato in giudizio la sua azienda, Microstrategy, per aver presumibilmente aiutato il miliardario evadere le tasse.

Il CEO e fondatore di Microstrategy è ben noto per il suo instancabile sostegno al potenziale di Bitcoin e della tecnologia blockchain. Saylor ha recentemente previsto che Bitcoin un giorno avrebbe superato il milione di utenti.

michael saylor frode fiscale
Criptomercato.it

Ha sottolineato la sua fiducia nell’asset affermando che raggiungerà il milione di dollari fintanto che il prezzo del Bitcoin non andrà a zero. Saylor usa spesso un linguaggio molto acceso per sottolineare quanto fortemente creda nel futuro Bitcoin e nel suo potenziale in generale. Si stima che 129.918 Bitcoin siano detenuti in totale da Microstrategy, l’azienda di Michael Saylor . Tuttavia, il recente forte calo del prezzo di Bitcoin ha causato alla sua azienda enormi perdite non realizzate.

L’accusa di frode fiscale a carico di Michael Saylor

Secondo il procuratore generale Racine, Microstrategy è stata anche accusata di collaborare con Saylor per eludere le tasse. Secondo lui, il fondatore dell’azienda deve legalmente soldi per centinaia di milioni di dollari che ha guadagnato mentre risiedeva a Washington, DC.

“Oggi abbiamo intentato una causa per frode fiscale contro il miliardario CEO della tecnologia Michael Saylor. Il quale ha vissuto nel distretto per più di un decennio senza mai presentare alcuna imposta sul reddito.” Stiamo anche facendo causa al suo datore di lavoro, MicroStrategy, per presunta cospirazione per assisterlo nell’evitare di pagare le centinaia di milioni di dollari di tasse che è legalmente obbligato a pagare sul suo reddito mentre risiede a Washington, DC

Situazione unica nel suo genere

L’azione è anche la prima nel suo genere ai sensi di una normativa che incoraggia gli informatori a denunciare casi di frode fiscale. I residenti che eludono le tasse travisando la loro residenza sono invitati a essere denunciati dagli informatori.

Le community delle criptovalute è divisa dalla causa di Saylor. Mentre alcuni pensano che Saylor abbia commesso un crimine, altri pensano che sia stato solo un altro passo nella crociata in corso del governo contro gli utenti e i detentori di criptovaluta.

Cosa spinge le autorità a fare causa a Michael Saylor

Il famoso Bitcoin maximalist è accusato di aver evaso le tasse per un importo di quasi 25 milioni di dollari. Saylor ha affermato di risiedere nello stato della Florida, secondo Racine. Non ci sono imposte statali sul reddito in Florida. Tuttavia, la causa afferma che Saylor aveva un certo numero di case nel Distretto di Columbia.

È significativo notare che anche l’attività di Saylor, Microstrategy, è un imputato nel procedimento. La causa afferma che Microstrategy era a conoscenza del fatto che Saylor vivesse nel Distretto di Columbia. Tuttavia, non avrebbero divulgato i dettagli al fisco.

Saylor ha anche affermato nella causa che risiedeva in Virginia. Tuttavia, in molti dei suoi post sui social media ha fatto riferimento alle sue residenze a Washington come sua casa.

Opinioni divise sulla causa contro Saylor

Nel mondo degli affari, Michael Saylor è stato a lungo un personaggio controverso. Essendo un massimalista di Bitcoin, ha spesso avuto opinioni radicali sullo stato delle criptovalute. Ne consegue che anche la pretesa di frode fiscale a suo carico è oggetto di controversia.

Il co-conduttore del podcast Inside Bitcoin, Neil Jacobs, pensa che Saylor abbia conservato con cura il materiale durante il suo soggiorno in Florida. Vede questa come un pezzo della campagna in corso del governo contro la criptovaluta e i bitcoiner.

Entra nel gruppo Cripto: nuovi lanci, token, news, rimani sempre aggiornato

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli:


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

D’altra parte, l’importante influencer e trader di criptovalute Clark pensa che la sua opinione su Saylor sia cambiata a causa del caso. Non pensa in ogni caso che la questione possa influire in qualche modo circa il futuro della criptovaluta.