Stuart Alderoty, consigliere generale di Ripple, ha affermato in un articolo di opinione che la Securities and Exchange Commission degli Stati Uniti sta “bullizzando” i mercati delle criptovalute. Presentando affermazioni infondate che passano per regolamenti.

Il signor Alderoty ha pertanto esortato Washington ad approvare immediatamente una legislazione ragionevole.

La SEC è stata criticata dal consigliere generale di Ripple per aver “bullizzato” i mercati delle criptovalute attraverso i recenti procedimenti giudiziari. Che secondo lui sarebbero passati alla regolamentazione. Afferma che la SEC non sta dimostrando chiarezza normativa attraverso le sue regole in un articolo titolato “Arrestare l’attacco normativo della SEC nei confronti delle criptovalute”.

sec criptovalute
Adobe Stock

L’agenzia di regolamentazione sceglie invece di “bullizzare il mercato presentando o minacciando di archiviare casi d’uso”. Continua dicendo che queste battaglie legali potrebbero distruggere il mercato delle criptovalute e minare lo status dell’America come leader mondiale dell’innovazione e delle libertà economiche e d’impresa. Alderoty afferma:

“Le affermazioni infondate secondo cui passare per regolamentazione sono una cattiva pratica. Azione che danneggia i consumatori e i mercati soggetti ai capricci di un regolatore sfrenato. Di conseguenza, l’innovazione americana sta lasciando il paese, insieme ai posti di lavoro che genera.”

Washington ha urgente bisogno di regolamenti chiari

Alderoty usa la disputa legale in corso tra la SEC e Ripple come una brillante illustrazione delle carenze della SEC. Dice che un giudice, in una dichiarazione rilasciata lo scorso anno, ha affermato: “XRP non è più una security dopo che la SEC ha presentato l’azione esecutiva di quanto non lo fosse prima”

L’avvocato ha chiamato i legislatori dell’area di Washington e ha dichiarato:

“Tutto questo è precisamente il motivo per cui il Congresso deve risolvere questo pasticcio e offrire un quadro legale completo per la criptovaluta.”

Il Responsible Financial Innovation Act e il Digital Commodity Exchange Act sono due progetti di legge bipartisan che mirano a fare una distinzione tra securities e commodities nel mondo degli asset digitali.

L’invito del Wall Street Journal al Congresso di “esercitare la sua autorità di supervisione sulla SEC chiedendo al signor Gensler di cessare il suo attacco normativo ad alta pressione”.

La SEC guarda da un’altra parte

La Sec ha rivolto la sua attenzione a Coinbase dopo che un ex product manager dell’exchange è stato accusato di insider trading e frode telematica. Come se il pasticcio che circonda la sua causa contro Ripple non fosse giá di per sè abbastanza imbarazzante.

La SEC afferma che Coinbase ha elencato nove risorse digitali che soddisfano la definizione di security, il che è simile alle sue lamentele su Ripple. Coinbase ha negato categoricamente tutte le affermazioni di aver mai quotato titoli e ha affermato che la SEC è responsabile della supervisione dei titoli.

Indipendentemente dal fatto che le accuse della SEC siano accurate o meno, l’imminente controversia legale potrebbe causare altre preoccupazioni nel già instabile mercato delle criptovalute.