Sebbene Mark Zuckerberg, il CEO di Meta, possa essere fortemente ottimista sull’espansione del settore del metaverso, il loro passaggio alla realtà virtuale ha finora avuto un impatto negativo di gran rilievo sul bilancio della compagnia proprietaria di Facebook, Instagram e Whatsapp.

Dai bilanci aziendali di Meta si riscontra una perdita di oltre 2,9 miliardi di dollari nel primo trimestre di quest’anno. Seguita da una perdita nel secondo trimestre diulteriori 2,8 miliardi nella sua divisione Reality Labs.

meta perdite metaverso
Adobe Stock

Reality Labs è costato a Meta un investimento complessivo di 5,7 miliardi di dollari quest’anno. Inoltre, l’anno precedente aveva già registrato una passività annuale di 10,2 miliardi di dollari, portando l’importo totale delle perdite a quasi 16 miliardi per lo sviluppo preliminare del suo metaverso.

Reality Labs di Meta per il metaverso

La divisione, che si occupa della creazione di tecnologie legate al metaverso, come hardware e software di realtà virtuale (VR), ha registrato vendite per 452 milioni di dollari nell’ultimo trimestre. Ciò rappresenta un calo rispetto al secondo trimestre di quasi il 35%.

Nel tentativo di capitalizzare la tendenza anticipata del metaverso, Facebook ha cambiato il suo nome in Meta nell’ottobre dello scorso anno. Zuckerberg continua ad essere ottimista riguardo alle prospettive a lungo termine.

Ha affermato che l’emergere del metaverso seguirà l’intelligenza artificiale come il principale motore degli affari di Meta che andrà avanti nella chiamata sugli utili di mercoledì. Afferma che il mercato è ancora buono perché consente interazioni sociali “più profonde” indipendentemente da dove si trovano le persone e ha il potenziale per generare “trilioni di dollari” nel tempo.

Nei prossimi anni, questo progetto sarà senza dubbio molto costoso, secondo Zuckerberg. Ma poiché il metaverso gioca un ruolo più importante in ogni aspetto della nostra vita, dalle nostre piattaforme sociali e intrattenimento al nostro lavoro, alla nostra istruzione e al nostro commercio, sono sicuro che saremo felici di aver contribuito alla sua creazione.

I ricavi da meta sono inferiori alle aspettative, ma gli utenti attivi giornalieri li superano.

Nel terzo trimestre, le entrate totali di Meta sono diminuite dell’1% a 28,8 miliardi di dollari. Non all’altezza delle stime degli analisti di 28,9 miliardi di dollari.

Nei 18 anni dalla fondazione del gigante tecnologico, questa è stata la prima volta che ha registrato un calo trimestrale delle entrate. L’azienda ha attribuito questo alle preoccupazioni per un’imminente recessione e una maggiore concorrenza.

Dopo il rilascio degli utili del secondo trimestre, il titolo di Meta è sceso a 161,70 dollari per azione nel trading after-hour mercoledì e giovedì ha perso un ulteriore 1% nel trading pre-mercato. Secondo i dati di TradingView, quest’anno le sue azioni sono diminuite del 52%.

Il segmento Reality Labs di Meta prevede che i ricavi del terzo trimestre saranno persino inferiori ai ricavi del secondo trimestre.

La società di Menlo Park ha previsto che le entrate complessive del terzo trimestre sarebbero comprese tra 26 miliardi e 28,5 miliardi di dollari, meno dei $30,32 miliardi previsti. Tuttavia, il numero effettivo di utenti attivi giornalieri su Meta era di 1,97 miliardi, superando le stime di 1,95 miliardi.

Non tutti i problemi di Meta sono legati al calo delle sue entrate. Mercoledì la Federal Trade Commission ha intentato una causa contro la società madre di Facebook. Sostenendo che stava cercando di “conquistare” illegalmente le industrie della realtà virtuale e del metaverso.