Keet, un’applicazione di chat video peer-to-peer, è stata rilasciata da Hypercore in collaborazione con gli exchange di criptovaluta Bitfinex e l’organizazione dietro USDT, Tether.

L’app supporta inoltre la comunicazione audio e testuale e supporta pienamente i pagamenti USDT e Bitcoin Lightning.

Bitfinex, Tether e Hypercore hanno introdotto anche un protocollo chiamato Holepunch per consentire la creazione di applicazioni peer-to-peer. La prima applicazione rilasciata sulla piattaforma Holepunch è stata Keet.

keet app
Keet App

Keet canzona Google e Amazon nel video di lancio sottolineando la frequenza con cui registrano i dati degli utenti e li vendono agli inserzionisti. L’app promette di creare un Internet of Peers che eliminerà gli intermediari durante la condivisione di dati audio e video.

Cos’è Keet e come funziona

Un post sul blog di Tether afferma che Keet utilizza una tecnologia distribuita chiamata Digital Holepunching per consentire connessioni dirette tra gli utenti. Uno sciame di utenti connessi facilita il trasferimento di file, testo, audio e video attraverso la rete.

Il CTO di Bitfinex e Tether, Paolo Ardoino, rivela che Holepunch e Keet consentono agli utenti di comunicare senza alcun furto di dati da parte di potenti corporazioni o regimi repressivi. Ad Ardoino è stata conferita la carica di Chief Strategy Officer di Holepunch.

La versione Android/iOS di Keet sarà disponibile tra circa due o tre mesi, stando a quanto comunicato da Ardoino. Il futuro CTO ha anche fatto l’annuncio significativo che la piattaforma sarà open source e completamente gratuita. Sostiene infatti che l’obiettivo dell’azienda era supportare lo sviluppo delle comunità Web 3.0 e di Bitcoin, piuttosto che fare soldi attraverso di esso.

Tether pensa che Keet possa aumentare la libertà finanziaria, di comunicazione e personale. Le piattaforme basate su Holepunch utilizzeranno Tether come forma di pagamento predefinita e l’API di pagamento sarà alimentata da Bitcoin Lightning Network.

L’attacco al monopolio di Google

Keet afferma che la piattaforma può porre fine ai monopoli tecnologici in una varietà di aree relative alla comunicazione online e alla condivisione dei dati. Il video di lancio menziona anche che i servizi esistenti come WebRTC hanno un intermediario che può interrompere l’intera rete a suo piacimento.

Al contrario, Holepunch consente alle app di essere resistenti alla censura e indipendenti da qualsiasi autorità centralizzata.