I mercati di Bitcoin e delle criptovalute sono governati da un concetto di stagionalità. La distinzione più importante viene identificata tra Bitcoin season e Altcoin season, due fasi di mercato che tendono ad alternarsi, mostrando sempre caratteristiche e dinamiche simile, quindi in parte prevedibili.

Pretendo attenzione a certi indicatori e grafici, possiamo trovare dei segnali che ci indicano una direzione generale. Identificato quindi il ciclo nel quale ci troviamo, possiamo aspettarci alcune reazioni che in passato hanno più o meno sistematicamente caratterizzato periodi analoghi.

altcoin season

La stagionalità delle criptovalute è la convinzione che il prezzo di Bitcoin sui mercati andrà ad aumentare e diminuire in modo regolare e ciclico. Come le stagioni durante l’anno appunto. Come sappiamo poi, Bitcoin ha da sempre rappresentato un benchmark e un volano per l’intero mercato dei cripto asset, influenzando drasticamente i movimenti di prezzo di tutte le criptovalute e gli asset digitali in genere. 

Quando Bitcoin inizia a salire, dominando i grafici dei prezzi e sovraperformando le altcoin per un periodo prolungato, si parla di “Bitcoin Season”, ossia la stagione del Bitcoin. Quando al contrario sono le altcoin a superano le performance di Bitcoin in termini di Price action per una durata significativa, si qualifica come una “Altcoin Season” o “Alt Season”, ossia la stagione delle altcoin.

Cosa segnala l’inizio dell’alt season?

Secondo i parametri espressi da Blockchain Center, quando il 75% di tutte le altcoin supera Bitcoin in un periodo di 90 giorni, si classifica il periodo come altcoin season. Al contrario, se Bitcoin batte più del 25% di tutte le altcoin, il mercato sta assistendo a quella che viene definita Bitcoin Season.

Un’altra metrica che può essere utilizzata per misurare la stagionalità delle criptovalute è la ”Bitcoin Dominance”. Si può osservare l’andamento di questa cercando BTC.D su TradingView. Questa metrica viene misurata dividendo la capitalizzazione di mercato di Bitcoin per la capitalizzazione di mercato di tutti le altcoin sommate tra loro. 

Quando Bitcoin supera le altcoin, la capitalizzazione di mercato e la Dominance di Bitcoin aumentano. Allo stesso modo, quando le altcoin superano Bitcoin, la capitalizzazione di mercato delle altcoin aumenta e la dominanza di Bitcoin diminuisce di conseguenza.

Quali sono le caratteristiche della stagione delle altcoin

L’altcoin season è caratterizzata da un periodo di debolezza relativa e calo della dominance di Bitcoin, insieme all’aumento della capitalizzazione di mercato delle altcoin. L’attuale dominance di Bitcoin si attesta al 43 percento e si sta muovendo in tandem con le altcoin. Il che significa che al momento non possiamo identificare nessuna delle due stagioni durante questo crollo di mercato cui assistiamo da settimane.

Ecco alcune Altcoin season cui abbiamo assisitito in passato:

  • Da fine febbraio 2017 a metà giugno 2017 – La dominance di Bitcoin è crollato dall’86,30% al 38,69% (il calo più significativo mai osservato)
  • Dall’inizio di gennaio 2021 a metà maggio 2021: La dominance di Bitcoin è crollato dal 71,89% al 40,08%

Bitcoin season rilevate in precedenza sui grafici:

  • Tra la metà di giugno 2017 e l’inizio di novembre 2017, la dominance di Bitcoin è aumentato dal 38,69% al 61,85%
  • 2. Tra l’inizio di maggio 2018 e la metà di settembre 2018, la dominance di Bitcoin è aumentato dal 35,86% al 55,58%
  • 3. Attualmente in corso da metà aprile 2022: la dominance di Bitcoin è aumentato dal 40,76% al 43% (avendo anche toccato nel mentre una punta del 48,5% il 13 giugno appena passato)

A cosa ci serve saperlo

Prima di proseguire è doveroso ricordare che le variabili in gioco sono realmente innumerevoli. Parlare quindi di concetti come altcoin season e Bitcoin season è un qualcosa che operativamente non può darci che un’idea di massima, sulla quale poi costruire strategie e posizioni utilizzando altre tecniche e metodologie accurate.

Per fare un parallelismo, è come se dovessimo uscire in mare e la Guardia Costiera ci avvisa solo se il vento tirerà da est o da ovest. Non sapremo nulla però sulla forza del vento, la durata, le condizioni del mare e delle maree ecc..

Quindi è utile sapere in quale stagionalità di mercato ci troviamo? Assolutamente sì. Ma è un dato che va preso per quello che è. Ossia un’indicazione generale di direzione del mercato, da cui partire per cercare confluenze e divergenze o rafforzare o mettere in dubbio ipotesi costruite, ad esempio, su analisi tecnica e volumetrica, analisi fondamentale, analisi ciclica o qualsiasi altra tecnica più precisa e mirata in ottica operativa.

Perché si verifica una Altcoin season?

Ci sono moltissime variabili in gioco, come dicevamo, ma le ragioni principali per cui le fluttuazioni delle capitalizzazioni di mercato che portano a cambi di stagionalità nel mercato delle criptovalute sono essenzialmente due:

  • Trasferimento di asset. Quando il prezzo di Bitcoin aumenta in modo significativo, gli investitori che desiderano registrare profitti potrebbero vendere i propri BTC sul mercato e inserire posizioni in altcoin sottovalutate. In questo modo l’investitore va a proteggere i profitti realizzati grazie a Bitcoin e cerca qualche piccolo sprint grazie all’eventuale esplosione di qualche asset speculativo più rischioso come le altcoin. Questo fa sì che la capitalizzazione di mercato di Bitcoin diminuisca e quella degli altcoin aumenti. Questa dinamica, qualora prolungata nel tempo, farà da innesco per l’inizio di una altcoin season.
  • Sviluppi nello spazio altcoin. Molti nuovi progetti blockchain sono sviluppati con capacità e funzionalità avanzate e che hanno applicazioni di reale utilità. Quando gli investitori credono che i casi d’uso porteranno lo sviluppo della blockchain a nuovi massimi, iniziano in genere a reindirizzare i loro fondi verso le altcoin legate a queste nuove blockchain o progetti. Per fare un esempio, la popolarità degli NFT nel 2021 ha dato il via a una lunga e ricca (per chi ha saputo salire a bordo in tempo) altcoin season.

Come individuare una Altcoin Season

Generalmente ci sono un paio di indicatori che potrebbero segnalare l’inizio di una altcoin season e che in passato hanno funzionato con dignitosa accuratezza.

Il primo fattore da notare è il movimento dei prezzi ella coppia ETH/BTC. La blockchain di Ethereum è stata la prima blockchain alternativa ad esistere dopo Bitcoin. Di fatto rendendo Ether (ETH) la prima altcoin.

È quindi noto che la maggior parte degli altcoin segue l’azione dei prezzi di ETH, che reagisce più rapidamente. In modo simile a come l’intero comparto cripto segua a grandi linee l’andamento generale di Bitcoin in termini di direzionalità.

Un altro utile strumento per individuare un possibile inizio di una altcoin season è il cosiddetto Altcoin Season Indicator offerto da BlockChainCenter.net.

Ecco il grafico della situazione ad oggi:

altcoin season indicator
(Credits: Blockchaincenter.net)

Come già detto parliamo sempre di metriche e indicatori di massima. I dati presi in esame sono estremamente aggregati, pertanto non si cerca certo precisione in queste misurazioni, quanto più un’idea di direzionalità.

In ogni caso è un indicatore davvero ottimo per avere un colpo d’occhio immediato e individuare anche graficamente l’inizio o la prosecuzione di eventuali trend.